5 apparecchi elettronici che hanno cambiato la nostra vita

5 apparecchi elettronici che hanno cambiato la nostra vita-800x400
   
    

5 apparecchi elettronici che hanno cambiato la nostra vita BEST5.IT 2016-12-05 08:35:53
User Rating: 4.7 (1 votes)

La tecnologia ha radicalmente cambiato la nostra vita, grazie a dispositivi elettronici che prima potevano sembrare un semplice lusso, ma che oggi rappresentano una vera e propria necessità di cui non riusciremmo più a fare a meno.

Ed il motivo è dovuto al fatto che la grande competizione sul mercato ha creato uno spazio ideale per il consumatore, che può acquistare questi apparecchi hi-tech sfruttando la concorrenza dei colossi del settore e le tantissime promozioni.

Vediamo insieme 5 apparecchi elettronici che hanno cambiato la nostra vita.

LEGGI  I migliori browser per il mondo mobile

1. Le Tv: protagoniste di una rivoluzione da salotto

Le Tv-300x180

Lo sviluppo della televisione passa attraverso uno stadio sperimentale iniziale in cui gli schemi di scansione meccanica dell’immagine raggiunti sono velocemente superati e messi da parte dai sistemi elettronici.

Ciò accade in un periodo dominato e caratterizzato dalla radiodiffusione sperimentale e dalla determinazione degli standard per la radiodiffusione.

Dopo l’interruzione imposta dalla II Guerra mondiale si assiste ad una rapida espansione della Televisione.

Alla metà degli anni ’50, l’introduzione dei sistemi di registrazione su nastro con scansione trasversale contribuisce in maniera determinante a ridisegnare la radiodiffusione televisiva e le tecniche di produzione.

Negli anni ’70, affermatasi la registrazione su nastro, segue un periodo di rifinitura e miglioramento delle facilities di studio e di trasmissione e negli anni ’80, i programmi d’aggiornamento e miglioramento sono volti ad applicazioni a vasto raggio della tecnologia più recente.

Negli anni ’90 si ha lo sviluppo dei sistemi numerici, sia per il segnale sorgente, sia per quello di canale.

La fine del ventesimo secolo vede l’affermazione delle tecniche numeriche e l’apertura alla multimedialità. Si può affermare che inizia una nuova era in cui il software gioca un ruolo sempre più rilevante rispetto all’hardware.

Vi ricordate quando i nostri salotti ospitavano ingombranti Tv a tubo catodico, enormemente costose, o piccole Tv a forma di cubo e con lo schermo curvo e sporgente?

In realtà ciò accadeva davvero pochi anni fa: un tempo brevissimo per una rivoluzione che, oggi, consente ai nostri salotti di vantare televisori iper-tecnologici, con schermi retro-illuminati e con la possibilità di guardare film sfruttando la definizione in Ultra-HD e addirittura il 3D.

Allo stesso tempo il prezzo è rimasto molto accessibile; facendo una semplice ricerca sul web, appaiono sui grandi negozi specializzati in hi-tech come Monclick molte offerte di tv Led di diverse marche adatte a tutte le esigenze e tutti i budget.

2. Connessi sempre e comunque, grazie agli smartphone

Connessi sempre e comunque, grazie agli smartphone-300x180

L'idea di creare dei dispositivi che unissero la telefonia all'utilizzo del computer risale al 1973, ma le prime vendite di tali dispositivi iniziarono solo nel 1993.

Il termine "smartphone" invece è apparso dal 1997 quando la Ericsson descrisse il suo GS 88 "Penelope" uno SmartPhone.

La storia degli smartphone per il mercato di massa comincia con il successo dell’iPhone di Apple, ma in realtà il primo modello di telefono con funzioni allargate è datato 1993, costruito dalla IBM.

In meno di 20 anni si è passati da rudimentali apparecchi dall’aria preistorica ai moderni gioielli della tecnologia odierna, forti di processori con potenza di calcolo paragonabile ai migliori supercomputer dei primi anni 90.

Gli smartphone rappresentano senza ombra di dubbio la rivoluzione tecnologica più recente e al tempo stesso più significativa.

Grazie ai cellulari di ultimissima generazione, infatti, abbiamo la possibilità di connetterci in rete da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, sfruttando anche una serie di applicazioni che ci consentono di fare acquisti online, di lavorare fuori dall'ufficio e di giocare a videogame che sembrano usciti direttamente dalle console più moderne.

Da quando gli smartphone hanno invaso le nostre vita, nulla è stato più come prima.

3. Un ufficio sulle proprie ginocchia: ecco il laptop

Un ufficio sulle proprie ginocchia- ecco il laptop-300x180

Sempre più leggeri, sempre più potenti e sempre più in grado di sostituire costosi ed ingombranti pc: parliamo dei portatili di ultima generazione, in grado di metterci a disposizione un vero e proprio ufficio da portare sulle nostre ginocchia.

Nel Maggio 1983 ed in occasione del lancio del Gavilan SC, macchina con Cpu 8088 e schermo Lcd, viene utilizzato per la prima volta il termine “laptop”. Pesava 4 kg e poteva essere tenuto sulle ginocchia.

Il primo laptop con dischi da 3,5” fu l’IBM PC Convertible. Utilizzava il processore 8088 e non fu un grande successo commerciale.

Ma quello che può essere considerato il primo laptop dell’era moderna è il Toshiba T1000. A 999 dollari offriva un display Lcd da 640x200 punti, 512 KByte di Ram e un doppio floppy da 720 KByte.

Aveva una batteria al Nickel-Cadmio e un’ottima tastiera. Pesava solo 2,9 kg, un record per l’epoca. Il fattore di forma a conchiglia, particolarmente elegante, fece scuola presso molti altri produttori.

Grazie ai laptop oggi è possibile svolgere qualsiasi operazione, anche quelle che necessiterebbero processori e risorse enormi, come ad esempio il montaggio video professionale.

Inoltre, i laptop hanno permesso ai lavoratori autonomi di specializzarsi nello smart working e nel tele-lavoro, guadagnandosi da vivere anche durante vacanze, viaggi ed altri impegni che, altrimenti, avrebbero impedito di svolgere qualsiasi professione.

4. Le fotocamere e la rivoluzione del Full-HD

Le fotocamere-300x180

La parola fotografia deriva dal greco antico ed è composta dai due termini φῶς (phôs, pronuncia fos), luce e γραφή (graphè, pronuncia grafé), scrittura o disegno.

Quindi, scrittura eseguita con la luce. Una sintesi efficace che riassume una procedura complessa (basata su principi chimici e fisici) e affascinante.

In passato, da alcuni, ritenuta addirittura “magica”. La macchina fotografica nasce come evoluzione della camera oscura, quando ancora non era stato trovato il sistema di fissare un'immagine sulla carta.

Da allora la macchina fotografica si è evoluta, arrivando perfino a non aver nemmeno più bisogno del supporto cartaceo per la visualizzazione, grazie all'avvento della fotografia digitale.

Oggi potrebbe sembrare addirittura banale chiamarle fotocamere: le macchine fotografiche hanno infatti conosciuto un'evoluzione spaventosa, che ha permetto agli amanti della fotografia ed ai fotografi professionisti di sfruttare tecnologie impensabili fino a pochi anni fa. E a costi anche molto accessibili.

E’ attualmente in atto una rivoluzione che sta mutando la vita del mondo occidentalizzato: la rivoluzione digitale. Si tratta di una frattura epocale, la trasformazione di un mondo ampiamente dominato dalla materia in uno in cui informazione e comunicazione assumono importanza preponderante.

La fisicità lascia il posto alla virtualità, abitudini e bisogni si trasformano conformandosi a questa tendenza, lo scenario cambia completamente. Oggi tutti posseggono ad esempio una Reflex: dal turista amante dei paesaggi, al fotografo specializzato nei matrimoni.

Senza poi considerare che l'eccezionale qualità di questi apparecchi rende persino possibile sostituire le videocamere professionali, grazie all'opportunità di girare video in Full-HD e in 4K e alla possibilità di montare stabilizzatori come il Gimbal, che assicurano riprese di qualità cinematografica.

5. Il GPS e la tracciabilità satellitare

Il GPS-300x180

Il GPS (Global Positioning System) è probabilmente una delle tecnologie più moderne ed utili che siano state inventate in ambito militare e successivamente introdotte per uso civile.

In pratica, oggi qualsiasi dispositivo elettronico dotato di GPS può essere tracciato sfruttando la rete di satelliti che gravitano intorno alla terra, così da sapere sempre la sua esatta posizione sul mappamondo.

Una tecnologia utilissima, soprattutto perché consente di rintracciare apparecchi e mezzi di trasporto rubati, come ad esempio smartphone e automobili.

Il sistema GPS è stato originariamente progettato negli anni 60, all'apice della Guerra fredda, come strumento militare e di intelligence. L'idea di realizzare un sistema di questo tipo nacque tuttavia nel 1957, in occasione del lancio dell'astronave sovietica Sputnik.

Il progetto GPS è stato sviluppato nel 1973 per superare i limiti dei precedenti sistemi di navigazione, integrando idee di diversi sistemi precedenti, tra cui una serie di studi classificati degli anni sessanta.

Il GPS è stato creato e realizzato dal Dipartimento della Difesa statunitense ed originariamente disponeva di 24 satelliti. Il sistema è diventato pienamente operativo nel 1994.

Numerosi sono gli ambiti di applicazione del sistema GPS: navigazione aeronavale, ricerca di percorsi stradali, creazione di mappe, ricerche sui terremoti, studi climatici e persino giochi all'aperto come il "geocaching" (una caccia al tesoro dell'era digitale).



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!