5 cose curiose che non sapete sulla pornografia

XXX
   
    

5 cose curiose che non sapete sulla pornografia BEST5.IT 2016-12-02 19:42:40
User Rating: 4.7 (53 votes)

L'erotismo esiste sin dall'inizio della nascita dell'uomo. Una volta 'relegata' a industria, oggi, grazie ad Internet, e' diventata una forma di 'intrattenimento' fruibile da parte di tutti. Inutile negare che in un modo, o in un altro, tutti, primo o poi (ovviamente rigorosamente maggiorenni!) siamo finiti a vedere delle immagini porno (magari per solo curiosità…). 

Attualmente si stima che il giro di affari generato dal mondo del porno, sia circa 50 MILIARDI di dollari. Se guardiamo ad internet, attualmente si contano circa 4.2 milioni di siti web (in costante aumento!) che vengono 'clickati' da circa 370 milioni di persone in giro per il mondo. Google riceve, ogni giorno, circa 68 milioni di ricerche su argomenti relativi al sesso ed alla pornografia.

In questo articolo vogliamo raccontarvi alcuni fatti, poco conosciuti ma assolutamente NON scabrosi, che riguardano il mondo del porno.

LEGGI  I ragni velenosi più pericolosi del mondo: dal ragno delle banane alla vedova nera

1. Stipendi delle pornostar

stipendio

Vi siete mai chiesti quanto può guadagnare una/o pornostar? I dati parlano chiaro: le donne sono molto meglio pagate degli uomini. Negli Stati Uniti, nazione dove hanno sede le più grandi aziende del porno a livello mondiale, un attore guadagna tra i 50 e i 1500 dollari A SCENA. Da notare che la 'paga' è indipendente dal numero di ore necessarie per girare l'intera scena, e che un film contiene dalle 4 alle 6 scene.

Se passiamo al mondo femminile, vediamo che le tariffe aumentano vertiginosamente. Alcune tra le attrici più 'gettonate' riescono ad avere contratti annuali per circa 250.000 dollari (il contratto tipicamente prevede di girare 4 film, 1 ogni 3 mesi). 

L'attrice porno piu' famosa di Hollywood, Jenna Jameson (138 film porno al suo attivo, a destra qui nella foto), ha recentemente venduto a Playboy un suo nightclub privato (valutato circa 30 milioni di dollari) a una cifra non resa nota al pubblico per motivi di privacy...

2. Supporti audiovisivi (Videocassette, Bluray, DVD, ...)

bluray-HDDVD-300x180

L'industria del porno è stata, nella storia, più volte decisiva nel far prevalere un formato standard piuttosto che un altro. 

Il primo esempio classico è stato nel far diventare lo 'standard' per le videocassette il sistema VHS, a danno del meno conosciuto (al pubblico) BETAMAX. Questo nonostante il sistema BETAMAX fosse tecnicamente superiore al VHS. Il secondo esempio, più recente, e' la 'vittoria' del sistema BLURAY a scapito del sistema HD-DVD (DVD ad altra definizione).

In entrambi i casi e' stata l'industria pornografica a decretare il predominio di uno standard invece di un altro.

3. Pornografia negli Hotels

camera-hotel-300x180

Una recente statistica, coinvolgendo grandi catene di Hotels (Hilton, Marriot, Hyatt, Sheraton, ...), ha evidenziato come il 50% dei clienti acquistano materiale pornografico nelle loro TV interne. Oltre il 70% dei guadagni relativi ai servizi degli hotel (quindi escludendo il prezzo pagato per le camere) proviene dalla vendita di film a luci rosse, venduti ai loro clienti.

Interessante aggiungere che, anche se in alcuni paesi la pornografia è illegale, gli hotel degli stessi paesi sono 'giustificati' nel poter vendere film porno, con la scusa di dover soddisfare le richieste dei clienti stranieri...

4. Fluffer

viagra-300x180

Che cosa sarà/farà mai un/una Fluffer? Nel mondo del porno la professione del Fluffer consiste nel tenere 'pronti' gli attori maschili prima dell'inizio (e nelle pause) delle scene porno da girare. Sono figure pagate dalla produzione, che chiaramente non fanno parte del cast 'ufficiale' del film, ma svolgono un ruolo di servizio atto a permettere agli attori di avere una erezione stabile. 

Negli ultimi anni la professione del fluffer e' andata quasi scomparendo, rimpiazzata dall'utilizzo massiccio di farmaci come il Viagra e il Cialis.

5. La 'pornografia' fu inventata in epoca Vittoriana

regina-vittoria-300x180

Il periodo Vittoriano risale agli anni tra il 1837 e il 1901, periodo nella quale regnò la Regina Vittoria (salita al trono a soli 18 anni). 

Prima di allora le immagini di nudo (machili e femminili), non erano espressamente vietate dalla legge. In epoca Vittoriana furono emesse delle leggi che fecero diventare tali tipi di immagini illegali: era nato il concetto di 'pornografia'.  Giusto per darvi qualche dettaglio in più, le leggi stabilirono che le immagini di nudo erano illegali per tutte le fasce della popolazione, ad eccezzione della 'upper class' (ceti aristocratici e benestanti). Essi furono ritenuti, grazie alla loro 'forza morale', in grado di gestire correttamente il rapporto con queste immagini di nudo. 

Come dire anche allora i 'ricchi' venivano trattati meglio degli altri ... :-)



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!
  • Alex DeLarge

    Uhm… Con sta crisi quasi quasi me sa…

    • Alessandro Morabito

      Stesso pensiero ahaha