5 eccellenti app fotografiche

5 eccellenti app fotografiche1-800x400
   
    

5 eccellenti app fotografiche BEST5.IT 2016-12-02 19:51:32
User Rating: 4.7 (2 votes)

Lo smartphone ha esteso i confini di quello che una volta era solo e soltanto il telefono cellulare, facendone un dispositivo multifunzione che, se usato bene (e non abusato!) ci può aiutare in molte faccende della vita quotidiana.

Fondamentale in questo la possibilità di installare sullo smartphone piccoli programmi detti “app” o più semplicemente “applicazioni”, capaci di aggiungere al dispositivo sempre nuove funzionalità.

Così come ci sono le app per lo sport, il benessere, la salute e la cucina, esistono anche applicazioni studiate appositamente per gli appassionati di fotografia, che integrano alcuni strumenti che possono tornare utili durante lo scatto.

Non parliamo di app per fotografare con la fotocamera del cellulare, bensì di app che danno al fotografo alcune indicazioni per fotografare meglio con la propria fotocamera.

Si va da quelle più semplici che calcolano la profondità di campo ad altre più sofisticate che, tramite l’ausilio di appositi accessori esterni, trasformano lo smartphone in un esposimetro a luce incidente o in un trigger di buon livello.

Qui ne abbiamo raccolte 5, per tutti i sistemi operativi, in grado di dare una mano al fotografo, sia che scatti in digitale sia che preferisca la pellicola. Vediamole insieme.

LEGGI  Come fare acquisti sicuri online evitando le fregature

1. DOF MASTER - Calcolo della profondità di campo

DOF MASTER-250x250

Descrizione: DOFMaster è l’app ufficiale del sito www.dofmaster.com, utilissima risorsa per calcolare l’estensione della profondità di campo e per individuare la distanza iperfocale partendo da parametri dati.
Va selezionata la dimensione del supporto sensibile (le scelte possibili sono numerosissime, dai sensori delle microcamere alle pellicole di grande formato), l’apertura di diaframma, la lunghezza focale e la distanza di messa a fuoco e un grafico molto intuitivo mostrerà l’estensione della profondità di campo.
Se non si conosce la dimensione del sensore della propria fotocamera basta scegliere il tipo di fotocamera e la marca tra molte disponibili.
Per calcolare la distanza iperfocale che permette di avere una profondità di campo estesa da una certa distanza all’infinito per il diaframma impostato, occorre lasciare vuota la voce della distanza e premere “HD” (cioè Hyperfocal Distance).
È disponibile solo per Apple iOS, ma chi usa altri dispositivi può visitare la versione del sito ottimizzata per i dispositivi mobili, all’indirizzo www.dofmaster.com/m.
In realtà anche per le altre piattaforme esistono applicazioni simili come HyperFocal Pro per Android e PhotographersTools per Windows Phone.

Versione corrente: 1.0.1

Sviluppatore: Donald Fleming.

Requisiti: iOS 2.0 o superiore.

Prezzo: Euro 1,79

2. FOTOMETER PRO - Esposimetro esterno facile

FOTOMETER PRO-250x250

Descrizione: FotometerPro è una app per iPhone dal costo irrisorio che sfrutta la fotocamera del cellulare alla stregua di un esposimetro esterno, utile per esporre correttamente quando si usano fotocamere prive di esposimetro.
Non può però competere con dei veri esposimetri dedicati perché, se è molto preciso con la lettura della luce riflessa, non può esserlo con quella della luce incidente.
L'app offre questa modalità ma per sfruttarla al meglio c’è bisogno di coprire la la fotocamera del cellulare con un diffusore bianco (la classica palletta degli esposimetri) che però non viene fornito e bisogna procurarsi a parte.
Ce ne sono tanti e diversi in vendita online, ma chi può dire quale è veramente efficace? Usato per la sola misurazione della luce riflessa è comunque uno strumento utilissimo, completo e anche facile da usare.
Gli ISO possono essere regolati tra 25 e 6400 ISO con intervalli di 1/3 di stop e l’apertura può essere regolata tra f/0.95 e f/1000, cosa che ne fa un utile strumento per misurare il tempo di posa necessario con fotocamere a foro stenopeico.
L'app infatti integra anche un conteggio alla rovescia molto utile per gestire le lunghe pose. App simili per altre piattaforme sono LightMeter Free (per Android) e la tuttofare PhotographersTools per Windows Phone.

Versione corrente: 1.2

Sviluppatore: Kit Da Studio Company Limited.

Requisiti: iOS 5.0 o superiore.

Prezzo: Euro 0,89

3. LUMU PHOTO

LUMU PHOTO-250x250

Descrizione: Di app­esposimetro ce ne sono molte e alcune funzionano anche bene, ma solo per la lettura della luce riflessa.
L’app Lumu Photo invece misura solo quella incidente e per farlo si avvale di un vero sensore di luminosità, racchiuso nel classico diffusore bianco semisferico degli esposimetri dedicati, che si collega al cellulare per mezzo dell’ingresso per gli auricolari.
Lumu è prodotto da un’azienda giovanissima che è riuscita a finanziare questo progetto grazie a una raccolta fondi su KickStarter.com.
Il sensore Lumu viene venduto sul sito www.lu.mu al prezzo di 149 euro, che oltre al sensore include una custodia in pelle da infilare sulla tracolla della fotocamera e un laccetto per appendere il Lumu al collo quando non lo si usa.
Un accessorio dall’aspetto oltremodo “fighetto”, ma che funziona molto bene ed è sufficientemente accurato anche per applicazioni professionali.
L’applicazione ha un aspetto estremamente pulito ed essenziale, cosa che la rende immediata e facile da usare.
Oltre alla app Lumo Photo, l’azienda ha rilasciato anche le app Lumu Video (con lettura esposimetrica continua) e Pinhole, per calcolare l’esposizione da usare con macchine a foro stenopeico.

Versione corrente: 1.2.3

Sviluppatore: Lumulabs d.o.o.

Requisiti: iOS 6.0 o superiore, Android 4.1 o superiore (per Android sono supportati solo i seguenti modelli: Samsung Galaxy Note 2, Samsung Galaxy S4 e HTC One).

Prezzo: Gratis

4. MASSIVE DEV CHART TIMER - Il timer per sviluppo e stampa

MASSIVE DEV CHART TIMER-250x250

Descrizione: È una app che suggerisce tempi e agitazioni per lo sviluppo di centinaia di pellicole in bianco e nero abbinabili ad altrettanti rivelatori.
A renderla davvero utile però è il fatto che una volta scelti pellicola, rivelatore, formato e temperatura si può far partire un timer che aiuta a gestire l’intero processo di sviluppo, con tanto di avvisi acustici che avvertono quando è ora di agitare la tank o di svuotarla per fare spazio al composto chimico successivo.
Non è il Sacro Graal, ma può essere una buona base di partenza per trovare poi autonomamente tempi di sviluppo più precisi. Il bello è che si possono modificare a piacimento tempi, passaggi, numero e durata delle agitazioni per creare i propri timer personalizzati.
Nulla vieta di usare l’app anche per lo sviluppo colore o per le carte bianco e nero. In quest’ultimo caso l’app va messa in modalità luce rossa per non velare la carta.
Ciò non è possibile con la carta colore, che richiede il buio assoluto. Permette anche di tenere nota delle diluizioni dei vari chimici usati. Costa un po’ (quella per iOS viene addirittura un euro in più) ma è davvero la migliore nel suo genere.
Per Android ne esiste anche una versione “Lite” gratuita che però non permette di modificare i timer o crearne di nuovi.

Versione corrente: 3.2.1

Sviluppatore: Digitaltruth Photo Ltd.

Requisiti: iOS 6.0 o superiore, Android 2.2 o superiore, Symbian^3 o superiore. La versione per Symbian non è più aggiornabile ma comunque funzionante.

Prezzo: Euro 6,99

5. SHOTLIST ASSIST - Studia lo schema luci!

SHOTLIST ASSIST-250x250

Descrizione: Per chi fa spesso foto in studio con molteplici fonti di illuminazione e ha bisogno di ricordare lo schema luci utilizzato per un particolare scatto per poterlo riproporre anche in sessioni successive, questa app è davvero una manna dal cielo.
Si può partire da uno schema vuoto per aggiungere via via le luci che si sono usate o modificare uno dei modelli preimpostati che si trovano già salvati nella app.
Questi ultimi possono anzi essere usati come spunto dal fotografo che è alle sue prime esperienze in sala di posa per partire da schemi luce “tipici” e poi sperimentare da sé.
I vari tipi di luce disponibili (ce ne sono moltissimi) possono essere spostati nello studio virtuale dell’applicazione semplicemente trascinandoli con un dito. L’interfaccia è di gradevole aspetto e di facile utilizzo.
Oltre allo schema luci si può annotare l’obiettivo usato, il nome o i nomi dei modelli che hanno posato o poseranno, i dati di scatto, la fotocamera utilizzata e anche la pellicola se si sta scattando in pellicola.
L'app permette l’esportazione via email dei dati, che vengono salvati come file di Excel, programma dal quale poi si potranno salvare in PDF.
Il prezzo dell’applicazione è relativamente alto ma funziona bene ed è praticamente unica.

Versione corrente: 3.2

Sviluppatore: Digitaltruth Photo Ltd.

Requisiti: iOS 4.3 o superiore.

Prezzo: Euro 6,99



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!