5 luoghi misteriosi in giro per l’Italia

posti magici
   
    

5 luoghi misteriosi in giro per l’Italia BEST5.IT 2016-12-06 17:58:26
User Rating: 4.6 (105 votes)

Il nostro paese è il più ricco custode di arte, storia e cultura del mondo. Ma oltre ai soliti, e scontati, itinerari turistici, battuti dal turismo di massa, l'Italia è piena anche di luoghi pieni di mistero, magia, esoterismo, simbolismo e alchimia che vale la pena scoprire e visitare.

Luoghi insoliti che che vi faranno assaporare tutto il loro impenetrabile ed oscuro fascino. Scopriamo insieme 5 di questi meravigliosi e misteriosi luoghi Italiani.

LEGGI  5 monasteri isolati dal resto del mondo

1. La cappella di San Severo (Napoli)

San-Severo-300X180

La cappella di San Severo è un importantissimo edificio di culto di Napoli. Venne fondata come sacello sepolcrale della famiglia da Giovanni Francesco Sangro (1590) e decorata attorno al 1750 dal discendente  Raimondo Sangro, Gran Maestro della Loggia massonica napoletana e famoso alchimista. 

Costituisce un luogo ricco di simboli esoterici ed è caratterizzata da una serie di gruppi scultorei che tracciano il preciso itinerario che l'iniziato deve seguire per giungere alla conoscenza della verità, secondo i riti massonici.

Nella Cappella di San Severo sono conservate, tra le altre, 3 particolarissime e fenomenali statue, eseguite su volere di Raimondo di Sangro, la cui realizzazione è così formidabile e favolosa da presupporre che vi sia stato anche qualche sconosciuto intervento alchemico. Parliamo della statua del Cristo velato ed in particolare del velo che avvolge Gesù, e della statua del Disinganno, con riguardo alla straordinaria realizzazione della rete, così perfetta da apparire reale.

Si racconta che, sia il velo di marmo sul corpo di Gesu che la rete della statua del Disinganno, siano in realtà materiali veri trasformati in roccia grazie ad uno speciale liquido inventato dal sinistro Principe di San Severo, illustre alchimista. Non si spiega altrimenti come abbia fatto un artista napoletano, giovane e sconosciuto, a superare gli stessi Canova e Michelangelo...

Si suppone che il principe di San Severo abbia agito con l'alchimia su un vero drappo e su una banale rete da pescatore, pietrificandoli entrambi.

2. Castel del Monte (Puglia)

castel del monte-300X180

Il Castel del Monte è situato su un colle isolato delle Murge occidentali ed è stato eretto nel 1240 per volere dell'imperatore Federico II Hohesnstaufen.

Questo monumento misterioso, di rara bellezza e unico nel suo genere, ha un'architettura improntata al principio ottonario. Anche questo edificio storico è avvolto dal mistero. Sembra la copia della corona ottagonale che incoronò l’Imperatore Federico II oppure una stella in cielo. Il cortile è orientato in modo da essere perfettamente illuminato durante gli equinozi e i solstizi e da formare un perfetto ottagono (sono 8 sia i grandi saloni, sia le bifore gotiche).

Secondo un indirizzo occulto e magico, l'8 è il numero prediletto dalla divinità e come tale evocatore di poteri magici.

Questo edificio magico nel 1996 è stato inserito nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

3. Villa Palagonia (Sicilia)

villa-Palagonia-300X180

Questa dimora aristocratica situata a Bagheria, in Sicilia, è stata fatta costruire da Francesco Ferdinando di Gravina e Alliara, settimo principe di Palagonia, un nobile siciliano, afflitto da un grave difetto fisico, la gobba.

Ha pensato, quindi, che questa sua difformità dai canoni estetici del tempo, sarebbe stata meno evidente in un ambiente animato da figure fuori dal comune. Si è fatto progettare, a tal proposito, una residenza che gli permettesse di non essere l'unico 'deforme'... Tra gli interni e gli esterni della dimora, si trovano circa 200 statue raffiguranti mostri, nani, asini seduti come uomini, draghi, e via dicendo.

Il palazzo pensato come un concentrato di orrori, fu iniziato nel 1715 e terminato dopo olter 70 anni. Tutto nella villa è mostruoso tanto da far sembrare bello persino il nostro principe gobbo. ;-)

4. Le catacombe di San Callisto (Roma)

catacombe san callisto-300X180

Le catacombe di San Callisto sono le più grandi ed importanti di Roma e sorsero verso la metà del II secolo.

Si snodano sotto il suolo di Roma, lungo l'Appia antica, in una serie di cunicoli dall'aspetto davvero spaventoso, per un percorso di oltre 25 km di gallerie distribuite su 4 livelli e raggiungono una profondità superiore ai 20 metri. Secondo la tradizione si prolungherebbero per altri 200 km nel sottosuolo del Lazio.

Le catacombe erano luoghi di sepolture e sono diventate anche meta di pellegrinaggio per i primi cristiani perseguitati dall'impero romano. E' un luogo immerso nella Storia, circondato da un'atmosfera magica, unica e tanto preziosa. In queste catacombe trovarono sepoltura un numero imprecisato di martiri, 16 pontefici e tantissima gente comune.

5. L'antro della Sibilia (Cuma - Napoli)

antro delle Sibilla-300X180

Nell'acropoli di Cuma, vicino a Napoli, c'è l'ingresso di una lunga galleria, scoperta nel 1932, interpretata dagli archeologi come il luogo dove, 2000 anni fa, la Sibilla cumana, la somma profetessa del dio Apollo, insieme alle sue sacerdotesse, ricevevano i responsi degli Dei.

Secondo la leggenda storica, sarebbe un percorso misterioso ed oscuro, una grotta lunga 130 metri, illuminata da 6 gallerie laterali e terminante in una sala rettangolare dove la celeberrima Sibilla Cumana svolgeva la sua attività oracolare.

Si dice che la sacerdotessa, prevedesse il futuro rispondendo in modo enigmatico, criptico ed ambiguo alle domande che gli antichi guerrieri le sottoponevano prima di partire per la guerra. Da lei, non a caso, deriva il termine "sibillino".

Questo luogo non è stato, a tuttoggi, del tutto esplorato e resta ancora il mistero su cosa, queste oscure porte dell'oracolo, potrebbero celare dietro o sotto di loro.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!
  • antonio d’errico ramirez

    Visitati con particolare interesse tutti e 5 i luoghi descritti. Gradirei ci fosse più attenzione delle guide verso un certo turismo di massa che potrebbe deturpare posti particolarmente delicati.

    • Cia Antonio. Grazie per il tuo commento. Concordiamo con te: in effetti sono posti bellissimi ed affascinanti ma che vanno visitati da persone civili con estremo rispetto.