5 secondi posti nella storia

secondo
   
    

5 secondi posti nella storia BEST5.IT 2016-12-11 13:54:16
User Rating: 4.9 (104 votes)

Oggi parleremo di 5 uomini, i quali arrivarono secondi nel compiere azioni memorabili o ad occupare incarichi importanti.

Qualcuno diceva che "essere secondo significa soltanto essere il primo degli sconfitti". Se traduciamo questo detto in termini di penalizzazione, per quel che concerne la fama e la notorietà generale, allora calza perfettamente alle storie che vi andiamo a presentare.

Vediamo allora chi sono queste 5 uomini, puniti dalla storia con poca popolarità e fama, per il semplice fatto di non essere stati "i primi".

LEGGI  5 best seller rifiutati dagli editori

1. Il secondo Fürer del Terzo Reich

Donitz-180X250

Se, sfortunatamente per l'umanità, il Terzo Reich fosse sopravvissuto per i 1000 anni che il suo fondatore avrebbe predetto, ci sarebbero stati moltissimi Fuhrer. In realtà, ce ne furono soltanto 2. 

Dopo il suicidio di Hitler nel suo bunker di Berlino, il 30 aprile 1945, l'ammiraglio Karl Dointz, ricevette l'opinabile onore di essere nominato "il secondo Fürer" della Germania nazista. Otto giorni più tardi, il nuovo dittatore, sottoscrisse la resa incondizionata del Paese alle forze alleate.

Imputato al processo per i crimini di guerra di Norimberga, Donitz venne,condannato a 10 anni di reclusione, pena che scontò nel carcere di Spandau, alla periferia occidentale di Berlino. E' morto nel 1980.

2. Il secondo Papa

san lino-180X250

Dopo San Pietro, primo papa della Chiesa cattolica, San Lino martire, governò la Chiesa in qualità di secondo papa dal 68 al 76 d.C.

Nacque, con molta probabilità, a Volterra, in Toscana, nel 18 d.C. Era figlio di un tale Herculanus e della matrona Claudia. Attorno all'anno 40 d. C. si è trasferito a Roma per completare i suoi studi e si è convertito al Cristianesimo. In quel periodo conobbe S. Pietro, il quale, quando dovette recarsi in oriente, lo designò suo vicario. Venne eletto Papa su precisa indicazione dell’apostolo Pietro e dopo la morte di esso.

Si narra che fu decapitato per ordine del console Saturnino, della corte imperiale, ma il fatto sembra mancare di veridicità storica, dal momento che in quel periodo non si ha notizia di persecuzioni contro i cristiani.

Nel 1857, il papa Pio IX° lo proclamò patrono principale della città di Volterra e il giorno ricorrente la festa di S.Lino è il 23 settembre.

3. Il secondo uomo che sganciò una bomba atomica

Sweeney-180X250

La prima bomba atomica fu sganciata sulla città giapponese di Hiroshima, dal colonnello Paul Tibbets Jr, su ordine del presidente Truman.

Il 9 agosto del 1945, un maggiore venticinquenne dell'aeronautica militare statunitense, Charles Sweeney, pilotò il B-29 Bock's Car dal quale fu sganciata sulla città di Nagasaki, Fat Man, una bomba al plutonio a forma di anguria. Il risultato fu di 36.000 morti, forse di più.

Sebbene la sua prima reazione vedendo la nube a forma di 'fungo' fosse stata: "Che cosa abbiamo fatto?",  Sweeney in seguito si convinse di aver semplicemente eseguito degli ordini durante lo svolgimento del suo lavoro.

4. Il secondo volo in mongolfiera

De Rozier-180X250

Il 19 settembre 1783 è stato compiuto il primo volo di una mongolfiera ed il suo equipaggio era composto da una pecora, un'anatra e un gallo. Sotto lo sguardo attento di Re Luigi XVI e di Maria Antonietta, i 3 animali vennero sistemati nel cestino del pallone aerostatico e, dopo aver sorvolato Versailles per 8 minuti, sopravvissero incolumi all'atterraggio.

Il 21 novembre 1783, un secondo gruppo, questa volta composto da esseri umani, si alzò in volo dai giardini del Chateau La Muette, nel Bois de Boulogne. I 2 francesi, Jean-François Pilâtre de Rozier e il marchese d'Arlandes, si lasciarono trasportare dal vento per 25 minuti.

5. Il secondo uomo sulla Luna

E Aldrin-180X250jpg

Diciannove minuti dopo che Neil Amstrong aveva messo piede sulla Luna, il suo collega di missione Edwin "Buzz" Aldrin lo seguì.

Celebri e storiche sono rimaste alcune sue immagini scattate dal collega che lo precedette nello sbarco, come quella in "primo piano", in cui suolo lunare, buio spazio intergalattico e bandiera americana, si riflettono sul visore del suo casco.

Era il 21 luglio 1969. Aldrin aiutò Amstrong a raccogliere i campioni di rocce lunari, si divertì a saltellare in assenza di gravità e recuperò l'ultimo gradino della scaletta, quando risalirono a bordo del modulo lunare Eagle.

All'epoca aveva 39 anni.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!