5 sport “strani”, quasi sconosciuti

hurling
   
    

5 sport “strani”, quasi sconosciuti BEST5.IT 2016-12-08 08:58:36
User Rating: 4.6 (104 votes)

Se siete stufi di giocare a calcio, pallavolo, basket o comunque i 'soliti' sport, e cercate un'attività sportiva per stupire gli amici, avete mai pensato di cimentarvi in qualche altra attività, magari un po' più bizzarra e poco conosciuta?

Avete mai sentito parlare di "Hurling" per esempio o ancora di "Tchoukball"? Non sarannom, molto probabilmente, mai discipline olimpiche, ma sono comunque "sport" che hanno il loro seguito di praticanti e tifosi.

Se siete a corto d'idee, perché non prendere in considerazione una di queste attività sportive? Oggi, appunto, vi presentiamo una lista di 5 sport molto originali, di cui, forse, non avete mai sentito parlare!

A voi la scelta se praticarli o meno…

LEGGI  La palestra perfetta: le 5 regole per trovarla

1. Hurling

hurling-300X180

L'Hurling è uno sport di squadra all'aperto di origine celtica, considerato da alcuni il più antico in Europa, il quale viene praticato in Irlanda, dove è molto popolare. 

Si può considerare una variante dell'hokey su prato e per praticare tale sport si utilizzano una mazza ricurva di legno chiamata "hurley" (o "caman") ed una pallina chiamata "sliothar" che ricorda una palla da baseball.

Si gioca su un campo lungo 137 m e largo 82 m, con due porte che sono una via di mezzo tra i pali del rugby e una porta da calcio. Si segna mandando la pallina nella parte alta o bassa della porta. Ogni squadra ha 15 giocatori e si possono compiere non più di 4 passi con la palla in mano.

Assistere ad una partita di Hurling risulta, a detta di molte persone, molto emozionante e avvincente. I campionati piu importanti sono in Irlanda e Scozia (dove si chiama shinty),e sono per ora le uniche due squadre nazionali a livello internazionale.

2. Football (o calcio) gaelico

football gaelico-300X180

Il Football gaelico (anche detto calcio gaelico) è uno sport di squadra giocato principalmente in Irlanda. Viene visto e considerato come una via di mezzo fra il calcio e il rugby, ma anche un parente lontano del durissimo football australiano. E' uno sport antichissimo: pensate che esistono notizie che risalgono alla prima metà del 1500.

Si può praticare du un campo di grandezza compresa fra i 130 e i 145 metri, largo fra gli 80 e i 90 metri e con pali simili a quelli dell'hurling. In questo sport le due squadre si danno battaglia con un pallone leggermente più piccolo di quello utilizzato nel calcio, che deve essere lanciato con i piedi o con i pugni in mezzo ai pali, sopra o sotto la traversa.

Come nell'hurling, non si possono compiere più di quattro passi con la palla in mano. I passaggi si effettuano con la mano aperta o in pugno. La palla si può raccogliere da terra solo con un piede. Assomiglia un po' al calcio storico fiorentino... chissà se hanno un origine comune!

3. Tchoukball

Tchoukball-300X180

Il Tchoukball è uno sport di squadra che ricorda la pallamano (si gioca con un pallone simile per peso e misura), ma ha caratteristiche differenti, a cominciare dalla porta, che, in questo caso, è un pannello di rimbalzo.

Un giocatore segna un punto a favore della propria squadra se il pallone, dopo il rimbalzo sul pannello, cade nel terreno di gioco (esclusa la "zona vietata", ovvero un semicerchio di 3 metri di raggio davanti al pannello stesso). Non si può interferire nel gioco avversario, ma solo anticiparlo, schierandosi in difesa per ricevere il rimbalzo dal pannello. Può essere giocato a squadre miste.

Il Tchoukball fu inventato dal medico sportivo e biologo svizzero Dr Hermann Brandt negli anni 60. Nonostante il suo nome ricorda influenze ed origini esotiche, in realtà non proviene da nessuna lingua e deriva dal suono provocato dalla palla durante il suo rimbalzo sulla rete.

4. Tamburello

tamburello-300X180

Il tamburello è uno sport antichissimo che trae le sue origini nell’antica Roma e si è diffuso principalmente in Italia e i Francia. E' anche inserito nei Giochi del Mediterraneo.

L'"ossessione" dei giocatori di tamburello è una palla di gomma che può superare i 200 kn all'ora. Cinque per squadra, su un campo diviso da una linea tracciata per terra e dotati di un tamburello (di circa 30 cm di diametro), giocano secondo un punteggio che ricorda quello del tennis

Le due squadre di sfidano sulla distanza di 13 giochi: la palla può essere colpita al volo e dopo un solo rimbalzo. Si segna un punto quando la palla, battuta o ribattuta, non supera al volo la linea mediana o scavalca le linee perimetrali del campo. Oppure quando è toccata consecutivamente da più di un giocatore della stessa squadra.

Il tamburello è uno sport che richede una grande prontezza di riflessi da parte dei giocatori. In Italia i campionati maschili e femminili vengono organizzati dalla F.I.P.T. (Federazione Italiana Palla Tamburello).

5. Palla bracciale

palla bracciale-300X180

Le origini di questo sport affondano nell'antichità classica ma è nato nelle corti rinascimentali. Successivamente, il pallone con il bracciale ebbe un considerevole sviluppo in Italia fra il Settecento e l'Ottocento, quando, negli "sferisteri" di Bologna, Verona e Firenze, diverse migliaia di spettatori accorrevano per assistere alle partite. Oggi la tradizione del gioco è difesa dai cultori presenti in alcune zone d'Italia.

Il gioco, le cui regole sono simili a quelle del tennis (del quale è stato il probabile progenitore), vede contrapposte due squadre di 3 giocatori e consiste nel rimandare al volo, o dopo il primo balzo, il pallone in campo avversario, usando il bracciale anzichè la racchetta. Il bracciale è un attrezzo di legno cavo fornito di punte o denti: copre la mano e il polso del giocatoree pesa circa 2 kg. Il rettangolo di gioco è fornito di un muro d'appoggio laterale alto una ventina di metri.

Il gioco aveva un vastissimo seguito, come ci fanno conoscere tantissime ed importanti testimonianze del tempo come ad esempio quella del famoso scrittore tedesco Wolfgang Goethe, il quale ricordava di aver assistito, a Verona nel 1786, ad una partita in compagnia di altri quattro - cinque mila spettatori.



Note

Ecco alcune risorse interessanti, per approfondire l'argomento:

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!