Blog e Blogger: tutto quello che c’è da sapere

Blog e Blogger5-800x400
   
    

Blog e Blogger: tutto quello che c’è da sapere BEST5.IT 2016-12-11 10:02:08
User Rating: 4.9 (2 votes)

Che cosa è un Blog? Un Blog è un particolare tipo di sito internet in cui vengono inseriti, più o meno regolarmente, articoli chiamati post.

Il termine Blog deriva dalla fusione di 2 parole inglesi web e log che in italiano significa diario in rete. Questo perchè in un Blog i post sono visualizzati in forma cronologica, dal più recente al più vecchio, come se si trattasse di un diario, appunto.

Il Blogger è una persona che pubblica contenuti multimediali di vario genere sotto forma di post all’interno di un Blog.

Il Blogger, inoltre, è quella figura professionale, nel nostro paese ancora molto controversa e sottopagata, che potrebbe essere assimilata al giornalista nel suo ruolo presso riviste e quotidiani stampati. In realtà, per chi lo fa seriamente, è una vera e propria professione, che dà soddisfazioni e anche la possibilità di rendersi finanziari<mente indipendenti: in altre parole è possibile guadagnare con un blog.

Avere un Blog significa dover seguire tutte le fasi della sua creazione, dall’inizio alla fine, a meno che non ci si rivolga ad un professionista che, pagando, fa il lavoro per noi. Ma vediamo un po’ meglio chi è e cosa fa il Blogger, cos’è esattamente un Blog, quali sono gli strumenti di lavoro da utilizzare per diventare Blogger, ecc.

Chi, infine, vuole approfondire l’argomento, consigliamo la lettura dell’utilissimo libro di Marina Galatioto “Come diventare Blogger Professionista”. Buona lettura.


 

LEGGI  Twitter: 5 trucchi per avere successo subito

1. Chi è e cosa fa il Blogger

Chi è e cosa fa il Blogger-300x180

Il Blogger è una persona che pubblica contenuti multimediali di vario genere sotto forma di post all'interno di un Blog.

Il Blogger è quella figura professionale, nel nostro paese ancora molto controversa e sottopagata, che potrebbe essere assimilata al giornalista nel suo ruolo presso riviste e quotidiani stampati.

In Italia la figura di Blogger professionista sta sempre più prendendo consistenza, anche se in ritardo e a rilento, rispetto ad altri paesi, come ad esempio l'America. Al giorno d'oggi quello del Blogger, almeno nel nostro paese, non è ancora ritenuto un lavoro vero e proprio, viene più visto come hobby, o passatempo.

Un servizio che al lettore non costa nulla, per questo i blog hanno tanto pubblico e piacciono. Chiunque può leggere, trovare informazioni e quant'altro, senza dover pagare nulla.

L'utente finale, ovvero il lettore, non deve acquistare il giornale in edicola o la rivista, può semplicemente connettersi e navigare tra le pagine e i post dei blog per cercare ciò di cui ha bisogno. Il Blogger scrive post, questo è il nome che nel gergo della rete viene dato agli articoli scritti e pubblicati nel Blog.

I post, per essere indicizzati dai motori di ricerca, devono rispettare alcune regole di base, che non tutti conoscono, e che possono garantire al blog una certa visibilità e quindi decretarne o meno il successo. La fortuna di chi sceglie la professione di blogger è di poter lavorare da casa, ma anche da qualsiasi posto voglia, l'importante è che ci sia una connessione internet.

2. Definizione di Blog e strumenti di lavoro del Blogger

Definizione di Blog e strumenti di lavoro del Blogger-300x180

Un Blog è un particolare tipo di sito internet in cui vengono inseriti, più o meno regolarmente, articoli chiamati post.

Il termine Blog deriva dalla parola inglese web-log che in italiano significa diario in rete.

Questo perché in un Blog i post sono, normalmente, visualizzati in forma cronologica, dal più recente al più vecchio, come se si trattasse di un diario, appunto.

Il Blogging è iniziato ufficialmente il 7 luglio del 1997 quando lo statunitense Dave Winer creò un software che rese possibile la pubblicazione in rete.

Il primo Blogger fu Jorn Bargen, appassionato di caccia, che aprì un blog personale per parlare dell'argomento. In Italia il Blogging è arrivato qualche anno dopo, precisamente nel 2001. In quello stesso periodo nacquero le prime piattaforme gratuite di hosting nelle quali vengono tuttora ospitati milioni di blog gratuitamente.

In rete, secondo statistiche e ricerche, ci sono circa duecento milioni di blog. Un insieme di blog, gestiti da una stessa società può essere chiamato network. L'insieme di tutti i blog si chiama invece blogsfera.

 

3. Definizione di Post e differenza tra Blog e Sito

Definizione di Post e differenza tra Blog e Sito-300x180

Il Post è sostanzialmente un articolo multimediale, si chiama così perché viene "postato", ossia pubblicato in rete.

Un post non deve essere scritto tanto per farlo, ma deve rispondere a regole e canoni ben precisi per fare che sia apprezzato, indicizzato e porti persone e traffico al blog.

Per un blog possono scrivere diversi blogger (blog multi autore), ognuno sarà autore dei suoi post e tipicamente il nome di ogni autore appare in fondo ad ogni post dell'autore stesso.

Qual è la differenza tra blog e sito?

  1. Il Blog come dicevamo è dinamico, viene aggiornato più o meno regolarmente e il suo archivio cresce.
  2. Il sito, al contrario, non è dinamico, ma statico. È composto da un numero definito di pagine (tipicamente una decina al massimo) che vengono aggiornate raramente.

Una volta creato il sito viene aggiornato in modo sporadico e la maggior parte delle volte solo se cambia qualcosa nella società, come ad esempio il numero di telefono o l'indirizzo.

Il Blog viene aggiornato anche tutti i giorni più volte al giorno, ad orari differenti. Però può anche essere aggiornato una o due volte alla settimana.

4. Cosa significa avere un Blog

Cosa significa avere un Blog-300x180

Avere un Blog significa dover seguire tutte le fasi della sua creazione, dall'inizio alla fine, a meno che non ci si rivolga ad un professionista che, pagando, fa il lavoro per noi.

Per avere un Blog bisogna prima di tutto fare delle scelte organizzative su basi stabili. Chi pensa di aprire un Blog lo voglia far nascere per vederlo crescere e non mollare dopo poco. Purtroppo accade davvero molto spesso che si molli" per problemi vari che sembrano irrisolvibili.

Fare scelte consapevoli fin dall'inizio non può che aiutare a fare un buon lavoro. Avere un Blog significa prima di tutto voler scrivere, amare la scrittura e voler comunicare con gli altri.

Bisogna scrivere in un buon italiano, possibilmente non fare errori ortografici e... aver deciso di COSA scrivere. A questo punto però oltre ad aver deciso su cosa scrivere devi SAPERE.

Fare il Blogger è una vera professione! E può anche remunerativa se fatta nel modo corretto.

5. Tipi e contenuti del Blog

Tipi e contenuti del Blog-300x180

In linea di massima esistono tre macro categorie di Blog, nelle quali possiamo far rientrare tutti gli altri.

Queste tre categorie sono: 

  • Blog tematici: sono i più comuni. Spesso sono monotematici e riguardano un solo argomento generale, trattato poi da tantissimi punti di vista.
  • Blog letterari: sono, come dice la parola, indirizzati a questo settore, la letteratura. Ci sono blog di associazioni culturali e di scrittura, blog teatrali e dedicati all'arte in generale
  • Blog diario: sono strettamente personali, vi scrive un solo Blogger, di solito con argomenti incentrati su di sè, o su qualcosa che ama in particolar modo. I blog diario sono in genere tenuti da celebrità, persone di successo e di fama, opinion leader e vip in generale che vogliono rimanere a contatto con il loro seguito. 

Ogni blog ha un certo tipo di contenuti, scritti dai Blogger. A seconda del tipo di Blog si avranno dei lettori denominati "tipo di pubblico". Ogni Blog e/o argomento avrà il suo pubblico e definirlo e delinearlo è di vitale importanza.

Una volta deciso di avere un blog, scelto l'argomento di cui scrivere, il tipo di pubblico e le altre cose non rimane che pensare all'Hosting. Ma cos'è l'hosting? Cosa vuol dire?

Per hosting si intende quel gestore, provider o società che mette a disposizione i suoi spazi virtuali (in rete) per collocarvi siti e blog. L'Hosting viene scelto in base a differenti parametri, ma prima fra tutti la scelta viene fatta tra Hosting gratuito o a pagamento.

Alcuni offrono lo spazio con Wordpress o Joomla già precaricati, il che per chi inizia può essere un grosso vantaggio, consentendo di iniziare a fare blogging anche a chi ha pochissima esperienza.

 



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!