Che tipo di runner sei?

Che tipo di runner sei?1-800x400
   
    

Che tipo di runner sei? BEST5.IT 2016-12-04 16:19:37
User Rating: 4.9 (1 votes)

La corsa è uno sport che può essere praticato da tutti.

Dovete solo comprare un paio di scarpe appropriate e un reggiseno sportivo, uscire di casa e iniziare a correre.

Nonostante la convinzione comune che correre sia un’abitudine che si acquisisce, non tutte siamo uguali.

Dai diversi obiettivi e tecniche di allenamento alle diverse esperienze e occasioni di divertimento, i runner hanno uno spettro diverso di caratteristiche che li fanno suddividere in sotto-categorie.

E voi… a quale gruppo appartenete?

LEGGI  Sport all'aperto: 5 attività sportive indispensabili per il vostro benessere

1. MARATONETA O CORSA A PIEDI NUDI?

MARATONETA-300x180

  • MARATONETA
    Serie e assolutamente fedeli al vostro obiettivo di 40 Km, avete una determinazione di ferro. La vostra dispensa è piena di gel sportivi, indossate scarpe professionali che analizzano e controllano la postura e vi rifiutate di correre con chiunque non sia un’atleta come voi.
    COME RICONOSCERVI:
    Sono evidenti dall’espressione sui vostri volti la determinazione e la forza di volontà. Siete lì per avere successo.
    IL CONSIGLIO TOP:
    Trattate i vostri allenamenti come fossero un lavoro a tempo pieno e non mancate mai di allenarvi. Abbiate un piano chiaro dei vostri obiettivi, inclusi i vari step da raggiungere passo passo, ma siate sempre realistiche: probabilmente non riuscirete a raggiungere 30 km durante il primo mese di allenamento, ma dovreste arrivarci sicuramente entro il terzo.
  • CORSA A PIEDI NUDI
    Correre può diventare un po’ monotono, ma non per voi. Con un occhio alle mode più trend, proverete qualsiasi cosa pur di non perdere l’ultimo gadget di tendenza. Siete “Le alternative” del mondo della corsa e non importa se quell’accessorio può essere strambo, in ogni caso lo proverete.
    COME RICONOSCERVI:
    Indosserete scarpe che sembrano venute dallo spazio, create per assecondare la posizione del piede... ma potreste anche non indossarle affatto. Fate però attenzione: a piedi nudi potreste rischiare di ferirvi durante il percorso e rimanere “fuori gioco” per settimane.
    IL CONSIGLIO TOP: 
    Se i leggings fashion ad asciugatura rapida non sono abbastanza per voi, sfidate voi stesse con la corsa al contrario. Invece di correre in avanti, correte andando indietro. State attente a non fare questo esercizio dove potreste mettere voi stesse o gli altri in pericolo. Ci sono tantissime persone che corrono all’indietro, quindi trovate un posto vicino a voi in cui poter provare in sicurezza.

2. LA RUNNER DI GRUPPO O LA RUNNER DEL BEL TEMPO?

LA RUNNER DI GRUPPO-300x180

  • LA RUNNER DI GRUPPO
    Non vedete l’ora che arrivi sabato! Non perché andrete a ballare, ma perché è il giorno della corsa al parco: di sicuro starete lì alle 9 di mattina. Il lunedì e il mercoledì sarete con il gruppo per una corsa prima di cena e magari il venerdì vi incontrerete con una vecchia amica per una corsetta.
    COME RICONOSCERVI
    Vi si incontrerà sicuramente negli eventi locali e nelle palestre, camminando e parlando con chiunque prima della gara. Siete le reginette del social.
    IL CONSIGLIO TOP
    Provate a correre con diversi gruppi di persone. Correre con un nuovo gruppo che si allena a un passo più elevato sarà una sfida per voi per provare ad andare più veloci e lontane del solito.
  • LA RUNNER DEL BEL TEMPO
    Non siete il tipo che si bagna volentieri i capelli. Non vi dispiace una corsetta al parco il lunedì, ma per voi è necessario il sole o un cielo senza nuvole. Vi basta vedere un tempo non proprio ottimale per dimenticare la corsa e andare a fare Zumba in palestra. Correre al parco quattro volte a settimana vi annoia e cercate in continuazione qualche divertente distrazione per motivarvi a uscire.
    COME RICONOSCERVI
    Siete quelle che corrono per 10 minuti, poi vanno in palestra per una lezione di spinning.
    IL CONSIGLIO TOP
    Le lezioni ad alta intensità e i circuiti sono una buona opzione per voi. Allenamenti diversi che portano il cuore a un numero elevato di battiti, seguiti da un breve recupero, sono la sfida giusta per voi: provate per esempio la corsa fartlek o un allenamento a riprese all’aria aperta.

3. L’ ACTION WOMAN O LA CORSA DIMAGRIMENTO?

L’ ACTION WOMAN-300x180

  • L’ ACTION WOMAN
    Questo è il vostro territorio. In realtà, ci si sente un po’ stupidi parlando di corsa con voi, perché praticamente l’avete inventata voi. Avete almeno sei maratone alle spalle e anche un paio di triathlon.
    COME RICONOSCERVI
    La maggior parte della gente vede lo scalare una montagna con uno zaino pieno di bevande energetiche, una torcia, una mappa e una tenda come qualcosa fuori dal mondo ma per voi prendere una tenda e rimanere la notte all’aria aperta non è un problema.
    IL CONSIGLIO TOP
    Non dimenticate la resistenza e il Metabolic Conditioning, che lavorano in funzione di qualche miglio in più. Dieci minuti di attivazione muscolare e di esercizio per l’addome prima e dopo la corsa sono un buon modo per tenervi in pista e lontano dal medico.
  • LA CORSA DIMAGRIMENTO
    Forse c’è un matrimonio all’orizzonte o volete avere un aspetto migliore in bikini o ancora volete rimettervi in riga dopo le abbuffate a tavola, o semplicemente la vostra amica ha perso un paio di chili in più correndo tre volte a settimana... e adesso vi siete imbarcate nella stessa missione.
    COME RICONOSCERVI
    Avete lo stesso sguardo determinato dell’atleta maratoneta ma i vostri allenamenti saranno più brevi. Conoscete l’apporto calorico anche di una banana.
    IL CONSIGLIO TOP
    Bruciate più calorie alternando velocità e intensità. Scegliete una strada o una pista che alterni tratti in salita e in pianura e cercate di sfidare costantemente i vostri muscoli.

4. LA NUOVA DELLA CORSA O LA RUNNER SORRIDENTE?

LA NUOVA DELLA CORSA-300x180

  • LA NUOVA DELLA CORSA
    Il vostro problema è: molta attrezzatura, nessuna idea! Ma comunque altre runner ammireranno la vostra volontà di provare. Potreste avere la sensazione di avere problemi fisici anche molto gravi il quarto minuto, ma nessuna paura: continuate a correre! Con il tempo diventerà tutto più facile.
    COME RICONOSCERVI
    Probabilmente inizierete da subito a correre troppo velocemente perché non siete in grado di gestire il passo. Poi vi fermerete e camminerete un po’ per riprendere fiato.
    IL CONSIGLIO TOP
    Scegliete le scarpe adatte. Scegliere le scarpe più adatte al vostro piede, alla comodità e al livello di allenamento è un punto chiave per ogni corridore. I negozi Nike, o qualsiasi altro negozio specializzato, potranno aiutarvi alla scelta.
  • LA RUNNER SORRIDENTE
    La cheerleader del mondo della corsa, siete un’ondata di felicità. Mettervi le scarpe e partire vi rende gioiose. In effetti è così che affrontate qualsiasi tipo di stress nella vita ed è così che vi trattenete dall’urlare contro chiunque vi abbia finito l’ultimo pezzo del vostro cibo preferito.
    COME RICONOSCERVI
    Avete quell’aria leggiadra e fresca che sembra dire: “Amo fare esercizio”. Siete la definizione della parola “Vivacità” e correte per avere la vostra dose quotidiana di endorfine, probabilmente con le cuffie nelle orecchie e la vostra musica preferita.
    IL CONSIGLIO TOP
    Aumentate i livelli di endorfine dall’inizio della giornata con una bella corsa mattutina. Vi renderete conto di avere più energia, avrete più vigore per il resto della giornata e sarete di ottimo umore perché avrete affrontato da subito ciò che di solito si lascia a fine giornata, e avrete più tempo per voi stesse.

5. I RUNNER SONO TUTTI UGUALI?

I RUNNER SONO TUTTI UGUALI-300x180

Ci sono due tipi di fibre muscolari che hanno un impatto sulle capacità di correre.

La fibra muscolare a contrazione lenta (tipo I) e quella a contrazione veloce (tipo II).

Molti degli atleti che corrono lunghe distanze hanno geneticamente più fibra di tipo I; quest’ultima produce meno forza ma è più resistente alla fatica.

La loro tipologia corporea è snella e la massa è generalmente bassa. Essere più leggeri, chiaramente aiuta a correre più lontano.

La classe degli scattisti ha invece una maggiore quantità di muscoli di tipo II, produce forza maggiore ma si affatica più velocemente.

Solitamente hanno un fisico muscoloso che li rende in grado di tirare fuori la forza più velocemente. Correndo su distanze brevi non si devono preoccupare del peso.

Il punto di inizio della corsa è quindi la genetica ma con l’allenamento si può adattare la fibra muscolare e si può migliorarla.

Comunque la genetica stabilisce se si è più portati per la lunga o breve distanza, e anche la natura della falcata.

Ecco, infine, tre consigli su cosa consumare nei giorni in cui si corre:

  1. Scegliete i carboidrati prima di andare a correre così i vostri muscoli potranno utilizzarne l’energia. Optate per del riso integrale o una banana.
  2. La caffeina può aumentare l’energia e la resistenza: provate quindi un caffè normale un’ora e mezza prima della corsa.
  3. Mangiate carboidrati e proteine dopo l’allenamento, in questo modo l’energia si trasferirà immediatamente ai muscoli per ripararli.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!