La top ten delle nuove specie identificate nel 2016

La Top Ten delle nuove specie identificate nel 2016-800x400
   
    

La top ten delle nuove specie identificate nel 2016 BEST5.IT 2017-06-28 20:51:23
User Rating: 4.6 (1 votes)

Un drago marino rosso, un primate di 12 milioni di anni fa e una pianta carnivora intravista per la prima volta su Facebook…

Sono solo alcune delle dieci specie animali e vegetali più curiose, selezionate dagli scienziati tra le oltre 18mila scoperte negli ultimi 12 mesi.

L’elenco è stato compilato dal Dipartimento di Scienze Ambientali e Forestali (ESF) della State University di New York (SUNY) per celebrare l’anniversario della nascita di Carlo Linneo, o più propriamente Carl Nilsson Linnaeus, il botanico svedese del XVIII secolo considerato il padre della moderna tassonomia.

Si ritiene che esistano 10 milioni di specie ancora da scoprire, cinque volte il numero di quelle già note. Ma il ritmo delle estinzioni è più rapido di quello delle nuove scoperte: i ricercatori sono dunque in lotta contro il tempo.

“Dobbiamo muoverci in fretta per riuscire a vincere questa sfida ed esplorare la biodiversità”, ha detto il presidente di ESF, Quentin Wheeler.

“Il nostro lavoro ci consente di raccogliere evidenze di valore inestimabile sulle nostre origini e di scoprire modalità sostenibili e più efficienti per rispondere alle esigenze dell’Umanità, armati di conoscenze fondamentali, essenziali perii successo delle attività di conservazione su vasta scala”.

Ma scopriamo insieme la top ten delle nuove specie identificate nel 2016.

LEGGI  5 cibi che ti rendono felice

1. Un antico primate e un crostaceo "muratore"

Un antico primate-300x180

  • Un antico primate
    Pliobates cataloniae, Spagna
    Soprannominata Laia dai suoi scopritori, questa scimmia arboricola viveva nella regione orientale della Spagna circa 11 milioni e mezzo di anni fa.
    I suoi resti risalgono dunque a un'epoca precedente alla biforcazione nell'albero genealogico che ha dato origine agli umani e ai grandi primati, da una parte, e ai gibboni dall'altra.
    Per questo potrebbe essere una preziosa fonte di informazioni sulla nostra evoluzione.
  • Un crostaceo "muratore"
    Iuiuniscus iuiuensis, Brasile
    Pur essendo cieco, questo minuscolo isopode cavernicolo è in grado di costruire con il fango straordinari rifugi sferici per proteggersi dai predatori durante la muta, un comportamento completamente inedito per questa famiglia di crostacei.


2. Un drago marino rosso e un albero fiorito sul ciglio della strada

Un drago marino rosso-300x180

  • Un drago marino rosso
    Phyllopteryx dewysea, Australia Occidentale
    Vista la sua sgargiante colorazione rubino e la lunghezza di quasi 24 centimetri, è sorprendente che questo bizzarro pesce sia sfuggito pertanto tempo alla nostra attenzione.
    A oggi, sono state scoperte soltanto tre specie di drago marino, questa inclusa.

  • Un albero fiorito sul ciglio della strada
    Sirdavidia sol annona, Gabon
    Avvistato a pochi metri da una delle strade principali del Parco Nazionale Monts de Cristal, nel Gabon, questo albero fiorito è stato dichiarato una specie nuova dopo l'analisi molecolare.
    Il suo parente più prossimo già noto agli scienziati è una pianta scoperta in Tanzania, a 3 mila chilometri di distanza.

3. Un coleottero un po' "orso" e una cannibale "social"

Un coleottero un po orso-300x180

  • Un coleottero un po' "orso"
    Phytotelmatrichis osopaddington, Perù
    Questi microcoleotteri, pressappoco delle dimensioni di una punta di spillo, popolano le minuscole pozze d'acqua che si formano nelle cavità di alcune piante dopo la pioggia.
    Prendono il nome da Paddington, il famoso orsetto ghiotto di marmellata.
  • Una cannibale "social"
    Drosera magnifica, Brasile
    Pare che i social network non servano solo a postare foto di cene al ristorante, ma abbiano una loro utilità: questa pianta insettivora è probabilmente il primo caso di una nuova specie scoperta grazie a foto pubblicate su Facebook.
    Può arrivare a un'altezza di 120 centimetri e sembra crescere esclusivamente sulla cima di un particolare rilievo, a 1550 metri sul livello del mare.

4. Una versione "abissale" della rana pescatrice e un "nuovo" ominide

Una versione abissale della rana pescatrice-300x180

  • Una versione "abissale" della rana pescatrice
    Lasiognathus dinema, Golfo del Messico
    Scoperto durante i rilievi successivi al disastro ambientale dalla piattaforma petrolifera Deepwater Horizon, questo pesce è imparentato con la più comune rana pescatrice.
    La sua caratteristica più bizzarra è una pinna dorsale a forma di canna da pesca, che sorregge l'esca, un organo che, in alcuni pesci abissali, contiene batteri bioluminescenti che, grazie alla luce emessa, attirano le prede.
  • Un "nuovo" ominide
    Homo naledi, Sudafrica
    Benché ancora non datate con precisione, le ossa di 15 individui con caratteristiche protoumane rinvenute nella grotta di Rising Star, non lontano da Johannesburg, appartengono contutta probabilitàa una nuova specie di nostri antenati.
    L'ominide, denominato Homo naledi, ha mani e piedi simili agli umani moderni ma altre caratteristiche che lo avvicinano a specie più antiche.

5. Una super tartaruga e una damigella psichedelica

Una super tartaruga-300x180

  • Una super tartaruga
    Chelonoidis donfaustoi, Galapagos
    Precedentemente ritenuta una variante genetica di Chelonoidis ported, questa tartaruga gigante si è invece rivelata una specie nuova e distinta.
    Poiché ne sopravvivono soltanto 250 esemplari, forse è stata individuata appena in tempo.
  • Una damigella psichedelica
    Ummagumma, Gabon
    Questo sgargiante insetto dell'ordine degli odonati è soltanto una di ben 60 nuove specie di libellule e damigelle scoperte in Africa lo scorso anno.
    Il suo nome scientifico deriva dal doppio album pubblicato nel 1969 dai Pink Floyd il celebre gruppo rock "psichedelico".



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!