Le 5 cose da non perdere a New York

Le 5 cose da non perdere a New York
   
    

Le 5 cose da non perdere a New York BEST5.IT 2016-12-08 00:07:39
User Rating: 4.6 (51 votes)

Non sono pochi quelli che considerano New York il centro del mondo. Per via della sua movimentata vita notturna, per il mix di etnie e di culture dei suoi abitanti, per il numero altissimo di grattacieli oppure per il suo traffico frenetico e i ritmi deliranti e senza sosta dei newyorkesi, e per tantissimi altri motivi. Ma una cosa si può affermare con certezza: è impossibile restare indifferenti al fascino esercitato da New York.

Questa metropoli è in grado di offrire una incredibile varietà di scelte anche per il visitatore più disincantato. Con alcuni dei più famosi musei del pianeta e i locali più alla moda o ancora i più esclusivi luoghi dello shopping e molto altro.

Per chi non ha molto tempo a disposizione (ma anche per chi ne ha), noi consigliamo una lista di 5 posti che, immancabilmente, vanno visitati ad ogni costo. Vediamo quali sono. 

LEGGI  5 hotel infestati da fantasmi

1. MoMa - The Museum of Modern Art

moma

Il MOMA Museo ha avuto una straordinaria importanza per lo sviluppo dell'arte moderna ed è stato spesso considerato il principale museo d'arte moderna del mondo. Fu fondato nel 1929 ed è stato da allora un esempio per tutti i musei del genere.

L'edificio è stato rinnovato ed è stato sottoposto a notevoli lavori di restauro e ammodernamento tra il 21 maggio 2002 e il 20 novembre 2004. Ora dispone di sei piani espositivi, quasi il doppio del vecchio museo. Il giardino delle sculture è al primo piano. L'arte contemporanea e le stampe si trovano, invece, al secondo piano. Le collezioni di architettura, fotografie, design e disegni sono esposti al terzo piano. Le mostre temporanee vengono allestite dal quarto al sesto piano.

Il Museum of Modern Art ospita circa 150.000 opere d'arte, da una collezione di postimpressionisti fino a quella di arte contemporanea e moderna. Comprende anche capolavori di arte cinematografica e fotografica. La ricca collezione di arte include tra le altre opere: 

  • Paul Cézanne (Neve sciolta a Fontainebleau, Bagnante, Natura morta con mele, Strada a Montgeroult) 
  • Salvador Dalí (La persistenza della memoria)  
  • Claude Monet (Il ponte giapponese, Vasca con ninfee, Ninfee, Ninfee blu)  
  • Pablo Picasso (Autoritratto, Io, il re, Due acrobati con cane, Ragazzo che conduce un cavallo e tanti altri) Vincent
  • Van Gogh (Notte stellata)

Quella del MoMa viene considerata, quasi all'unanimità, la miglior collezione di capolavori di arte moderna del mondo. 

2. Empire State Building

empire 300x180

Oggi è l'edificio più alto di New York e il suo simbolo in tutto il mondo.  Con i suoi 381 metri di altezza (443,2 m se si considera anche l'antenna televisiva sulla sua cima), è stato il grattacielo più alto del mondo fra il 1931 (anno del suo completamento) ed il 1973, quando furono inaugurate le Torri Gemelle del World Trade Center.

La sua costruzione è iniziata poche settimane prima del crollo di Wall Street del 1929 e all'epoca dell'inaugurazione, nel 1931 appunto, dare in locazione immobili era diventato cosi difficile che fu soprannominato "Empty State Building". Solo il grande successo da parte del pubblico delle piattaforme di osservazione (visitate ormai da oltre 120 milioni di persone), salvò l'edificio dalla bancarotta.

Il progetto prevedeva rapidità e facilità di esecuzione. Quasi tutti gli elementi erano prefabbricati e la costruzione procedeva al ritmo di 4 piani la settimana. L'armatura, costituita da 60.000 tonnellate di acciaio, fu completata in 23 settimane. Oltre 200 piloni in acciaio e cemento supportano le 365.000 tonnelate dell'edificio e vennero usati oltre 10 milioni di mattoni per ricoprirlo interamente.

L' 86° piano dispone di piattaforme di osservazione che danno una splendida vista su tutta Manhattan. Il 102° piano, a 381 m di altezza, è visibile con un supplemento acquistabile direttamente al Visitor's Center sul posto. L'Empire State Building venne progettato con 86 piani, poi fu aggiunto un pennone di 46 m per l'ancoraggio dei dirigibili. Ora è di 62 m e trasmette programmi TV e radio nella città e in 4 Stati.

3. Central Park

central park300x180

Il "giardino" della città fu creato da Frederick Law Olmsted e da Calvert Vaux nel 1858 in un luogo poco promettente: un insieme di cave, allevamente di maiali, paludi e baracche abusive. Dieci milioni di carichi di sassi e di terra hanno trasformato questo luogo inospitale in 340 ettari di parco rigoglioso, in cui oggi vi sono colline, laghetti e prati piantumati con oltre 500.000 alberi e arbusti.

Progettato come luogo di relax, nel corso degli anni il parco si è arricchito di aree di gioco, piste di pattinaggio, campi da tennis e da football, e zone destinate a ogni sorta di passatempo, dagli scacchi al cricket. La circolazione degli automobili è vietata nei fine settimana, per lasciare spazio a ciclisti, pattinatori e maratoneti.

Central Park è un vero e proprio polmone verde nel cuore di Manhattan! Ottimo per fare passeggiate a piedi o in bici ed ammirare tantissimi scoiattoli e laghi artificiali. Per un turista perdersi nei viali del parco è immergersi pienamente nell'atmosfera della grande mela, con serenità ma con la consapevolezza di essere al centro del mondo.

Visitare questo posto magico è una tappa obbligatoria ed essenziale.

4. Statua della Libertà

statua libertà300x180

La statua con un'altezza di ben 93 metri dal terreno fino alla torcia domina la baia di New York e si trova sull’isola di Liberty Island al largo di Downtown Manhattan. E' stato un dono dei francesi agli Stati Uniti. Fu concepita dall'estro delle scultore Frédéric- Auguste Bartholdi ed è diventata un simbolo di libertà in tutto il mondo.

La corona è il livello più alto aperto ai visitatori. La struttura fu progettata da Gustave Eiffel, autore della torre omonima. Un pilone centrale ancora la statua da 200 tonnellate alla sua base. E 354 gradini conducono fino alla corona. Inaugurata dal presidente Grover Cleveland il 28 ottobre 1886, la statua è stata restaurata in tempo per il suo 100° anniversario.

La salita fino alla corona era stata chiusa dopo gli eventi dell'11 settembre, ma ha riaperto nel 2009. Nel 1986 una nuova torcia placcata in oro a 24 carati, sostitui quella originale, ormai corrosa. Qualle originale si trova attualmente nell'entrata principale.

Vicino a Liberty Island merita una visita anche Ellis Island, dove sorge il Museo dell’Immigrazione. 

5. Chrysler Building

chrysler 300x180

E' alto 319 metri, si trova nell'east side di Manhattan, all'incrocio tra la 42a strada e Lexington Avenue.

Walter Chrysler ha fondato nel 1925 la compagnia automobilistica che porta il suo nome. Egli desiderava una sede rappresentativa e per questo ha fatto nascere un edificio che verrà sempre collegato ai tempi d'oro dellautomobile. Pur avendo perso il primato di edificio piu alto del mondo a favore dell'Empire State Building pochi mesi dopo il suo completamento, nel 1930, i 77 piani del Chrysler Building di William Van Allen e la loro scintillante sommità sono uno dei simboli della città.
La guglia a corona venne mantenuta segreta fino al momento in cui fu installata sul tetto, allo scopo di superare in altezza la sede della Bank of Manhattan, che stava per essere completata nel centro della città dal grande rivale di Van Alen, H. Craig Severance. Van Alen non fu adeguatamente compensato per il suo lavoro: la Chrysler lo accusò di aver accettato bustarelle dalle imprese e non lo pagò; la sua carriera, dopo questo colpo, non si riprese mai più.

Lo stupendo ingresso, un tempo utilizzato per esporre le automobili, fu restaurato nel 1978 ed è riccamente decorato con marmi e graniti provennienti da tutto il mondo e con acciaio cromato. Sebbene la Chrysler Corporation non abbia mai avuto il suo quartier generale qui, il suo nome rimane collegato all'edificio.

Nel 2005 questo edificio in Art déco è stato definito il "più bel grattacielo di New York" da 90 dei 100 membri della giuria americana composta da architetti, critici, ingegneri, storici dell'arte, avvocati e studenti.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!