La magia di Parigi lungo il canale Saint-Martin

La magia di Parigi lungo il canale Saint-Martin 1-800x400
   
    

La magia di Parigi lungo il canale Saint-Martin BEST5.IT 2016-12-11 13:45:10
User Rating: 4.8 (2 votes)

Benvenuti nella favolosa “Città delle luci” o “Città degli innamorati”. 

Parigi è sicuramente entrambe ed è sempre stata considerata come il posto più romantico del mondo.

Una combinazione perfetta tra patrimonio storico e il caratteristico tocco francese, che rendono questa metropoli elegante unica nel suo genere.

Non appena inizierete a scoprire la città più visitata del mondo, avrete l’impressione di visitare un museo all’aria aperta.

È una città moderna, con migliaia di turisti, che è riuscita tuttavia a mantenere l’autenticità originale. 

Ce n'è per tutti i gusti e Parigi è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza.

In particolare, per chi è alla ricerca di un ambiente più alla moda, tranquillo, romantico e caratteristico, quartieri come Le Marais, Quartier Latin o il pittoresco Canal St-Martin sono perfetti! 

Ma cerchiamo di scoprire un po' meglio quest'ultima meta parigina situata lungo il canale di Saint-Martin (X arrondissement) poco conosciuta e meno battuta dalle guide turistiche, ma altrettanto magica, originale e assolutamente incantevole.

LEGGI  Le Migliori 5 spiagge del Salento – Il consiglio degli esperti!

1. Il canale Saint Martin

Il canale Saint Martin-300x180

Il canale Saint Martin - che in tanti ricordiamo in alcune indimenticabili scene di "Il favoloso mondo di Amelie" - è una delle mete più amate dai turisti in viaggio a Parigi.

Castagni e antichi platani costeggiano la via d’acqua, contribuendo a regalargli quell’atmosfera un po’ retrò e romantica che tutti cerchiamo nella capitale francese.

Ma il canale è anche l’asse di una zona vibrante, un quartiere molto alla moda e vivace, ricco di proposte interessanti che vanno oltre l’immagine classica della città.

In questa zona i giovani parigini vanno a trascorrere serate in compagnia, lungo gli argini del canale. Ricorda un po' la zona dei navigli di Milano.

Qui però i ragazzi si portano da casa l'aperitivo o prendono qualcosa da asporto nei locali intorno e se lo gustano seduti sui muretti che percorrono il corso del canale. 

In questa zona il ritmo rallenta. Sara' forse per la presenza dell'acqua, sara'perche' li vedi in relax con la famiglia, ma resta vero il fatto che vale la pena di visitare questa zona.

2. Quasi 2 secoli di vita

Cenni storici-300x180

Aperto nel 1825, il canale Saint-Martin è lungo complessivamente 4,5 chilometri, di cui due sottoterra, e fu costruito per collegare la Senna con il Bassin de la Villette.

Se un tempo svolgeva un’importante funzione commerciale per il trasporto delle merci, oggi è innanzitutto una zona di atmosfera e creatività.

Nelle immediate vicinanze del canale si trovano numerosi negozi originali, come Dupleks (fair trade) e Artazart, una libreria specializzata in arte e design.

Da esplorare con cura la zona del Bassin de la Villette, che è il più grande bacino artificiale della capitale francese, e sul quale si affacciano antichi magazzini, spesso trasformati in studi d’artista, ostelli o altro.

Un po’ più lontano si trova il Parco della Villette, dove si arriva costeggiando il Quai de la Loire.

Pensate che navigando lungo il braccio destro del canale, e attraversando diversi canali comunicanti, si può arrivare addirittura fino a Mosca.

3. Il Point Ephemere

Il Point Ephemere-300x180

Tra i luoghi più interessanti della zona spicca il Point Ephemere, che si affaccia proprio sul canale.

Si tratta di un centro culturale per le arti, aperto nel 2004, che occupa una superficie di 1400 metri quadrati, in quello che fu un magazzino per materiale da costruzione (Point P).

L’edificio originale, in stile art deco, fu inaugurato nel 1922. Oggi, grazie all’iniziativa del gruppo Usines Ephemeres, è stato trasformato nella sede di un programma artist-in-residence, dove si organizzano concerti, workshop ed eventi di ogni genere.

Ovviamente, non manca una bella terrazza sul canale. E' un centro di ricerca per un'arte più condivisa e più partecipata. 

Tutti gli eventi si svolgono negli spazi del centro che dispone di una sala da concerto, una sala espositiva, un bar-ristorante e una serie di ateliers d'artista.

Il Point Ephémère ha inoltre una densa programmazione di mostre, spettacoli, concerti, conferenze, laboratori, performances e molto altro. Il programma completo delle attività del centro si può consultare qui.

4. Come cercare un hotel a Saint Martin

Come cercare un hotel a Saint Martin-300x180

Se usate un portale come Venere per cercare un hotel a Parigi, tra le zone disponibili difficilmente troverete la denominazione “Saint Martin”. 

Più spesso, vengono indicate sulle mappe degli alloggi le zone di “La Villette” o “Parc des Buttes Chaumont”, che si trovano nei pressi del canale.

Vedrete che i prezzi delle strutture, rispetto ad altre aree della città, sono più accessibili.

E se optate per un appartamento in affitto da privati, come quelli che si trovano su Airbnb o HouseTrip, può darsi che riusciate a risparmiare anche qualcosa in più.

Questo posto per chi è stato più volte a Parigi è da non perdere. Non sembra di stare a Parigi ma ad Amsterdam o a Venezia!

5. Una meta magica

Una meta magica-300x180

Il canale Saint-Martin è situato in un quartiere poco conosciuto dai turisti e frequentato soprattutto dai Parigini che nelle sere d'estate cenano, bevono, conversano e fanno musica lungo le sponde del canale.

E' pieno di caffè e bistro alla moda. E' bellissimo passeggiare sulle rive e attraversare i ponti girevoli, si respira un'atmosfera unica e indescrivibile, come in molti posti di Parigi.

E' davvero molto suggestivo, non solo per il canale in se', ma per l'atmosfera ed aria che si respira!

Per chi ha voglia di sentirsi parigino per qualche ora si consiglia di comprare un paio di birre, qualcosa di buono da Du Pain et Des Idées, proprio lì vicino, e far ciondolare le proprie gambe in pieno relax sulle sponde del Canal...

Il canale Saint-Martin è uno di quei posti che normalmente non vedresti in un giro turistico di Parigi ma che vale molto più della solita passeggiata sulla Senna.

Se si desidera fare il giro in battello è' consigliabile quello meno turistico, salendo in barca da La Villette e navigando lungo il canal St.Martin con le numerose chiuse e sotto il Boulevard Richard Lenoir, sbucando all'altezza dell'arsenale di Bastille, poi risalendo sulla Senna, sino all'arrivo all'altezza della Musèe d'Orsay. Il viaggio ha una durata di 2,5 ore circa.



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!