5 consigli per affrontare l’inverno: integratori, sport e buonumore

5 consigli per affrontare l'inverno2-800x400
   
    

5 consigli per affrontare l’inverno: integratori, sport e buonumore BEST5.IT 2016-12-04 16:21:25
User Rating: 4.9 (2 votes)

La stagione invernale si rivela come il periodo dell’anno in grado di provocare malesseri e malanni, ma anche di favorire il cattivo umore.

Fortunatamente, la soluzione ai problemi c’è sempre e, a questo proposito, vi proponiamo 5 consigli utili che vi aiuteranno ad affrontare l’inverno.

LEGGI  Alla scoperta dei grani antichi, amici della linea

1. Fate una scorta di energia

Fate una scorta di energia-300x180

Per rinforzare, energizzare e proteggere il nostro organismo, è opportuno iniziare ogni giornata con una buona colazione, ovvero un pasto capace di coprire un minimo del 25% del nostro fabbisogno giornaliero.

Gli ingredienti migliori saranno un frutto di stagione, una bevanda a scelta, latte o yogurt, cereali o pane.

Iniziare  con una buona colazione è il primo passo per avere una buona giornata.

Purtroppo molti di noi la saltano per mancanza di tempo, voglia o per colpa del loro essere in perenne ritardo.

In realtà fare colazione è realmente importante per questo dovremmo tutti sforzarci di trovare il tempo di farla e soprattutto di farla nel modo più giusto.

Una buona colazione ha come primo obbiettivo quello di fornire l'energia per affrontare al meglio la giornata.

Infine, per chi non lo sapesse saltare la colazione fa ingrassare in quanto ci fa arrivare al pranzo più affamati.

Ecco, infine, 5 consigli importanti per vivere al meglio la prima colazione:

  1. Non saltare mai la colazione, seppur piccolo è importante come il pranzo o la cena;
  2. Meglio affiancare a biscotti, fette biscottate o cereali anche un po’ di frutta;
  3. Variare quanto più possibile il “tema” e non ricorrere tutti i giorni alla stessa identica colazione;
  4. Consumarla a casa anziché al bar, anche se da soli;
  5. Deve durare almeno 15 minuti, concedendosi la giusta comodità e calma.

2. Alimentazione e integrazione

Alimentazione e integrazione-300x180

Uno dei principali suggerimenti degli esperti è quello di consumare 5 porzioni al giorno di frutta e verdura che ci donano energia e rinforzano l'organismo, ma anche di utilizzare molto cipolla, aglio e spezie per usufruire delle loro proprietà protettive.

Oltre a questo, ricordate che durante il periodo invernale il nostro organismo deve sopportare uno stress supplementare dovuto alle basse temperature e al minor contatto con la luce solare.

Dunque, è bene prendere in considerazione l'utilizzo di integratori alimentari come quelli disponibili su Glucosamine.com, che aiutano a ripristinare i valori corretti per tutti gli elementi essenziali per il corretto funzionamento del nostro corpo.

Per prepararci all’inverno dovremo iniziare subito ad assumere degli integratori che aiutino il nostro organismo a disintossicarsi e ad aumentare le difese immunitarie.

Spesso pieni di vitamine essenziali e sali minerali importanti, sono alleati indispensabili per combattere malattie passeggere e influenze fastidiose.

Gli integratori naturali in commercio sono tantissimi: in erboristeria, al supermercato e negli appositi siti online è possibile trovare moltissime valide alternative, adatte a tutte le esigenze: la spirulina, la rosa canina e la rodiola, per esempio, se sapientemente combinate in un integratore alimentare di qualità, sono estratti vegetali utilissimi a favorire le fisiologiche difese immunitarie dell’organismo.

Se ben utilizzati, gli integratori alimentari naturali, possono rivelarsi - insieme a una dieta equilibrata e a uno stile di vita sano - un’ottima scelta.

Consigliati a tutti ma, soprattutto, alle donne in età fertile, in gravidanza, in allattamento, agli over 55, ai soggetti che fanno uso di alcool o altre droghe, a chi proviene da periodi di stress prolungati o a chi ha da poco subito un intervento chirurgico e avverte la necessità di recuperare le forze, gli integratori alimentari naturali sono privi di effetti collaterali.

3. L'attività fisica non va sottovalutata

L'attività fisica non va sottovalutata-300x180

Mantenersi in movimento è una buonissima abitudine quotidiana che aiuta a tenere sotto controllo il nostro benessere psicofisico.

Può aiutare molto anche fare sport all'aria aperta non appena è possibile, in quanto il nostro organismo necessita anche della luce naturale per star bene, per rivitalizzare l'epidermide e per promuovere il buonumore.

Vi è una chiara connessione tra esercizio e benessere psicofisico, gli effetti positivi dell’attività fisica sulla salute si notano sul sonno, sulla salute mentale, sull’efficienza mentale, sui tempi di reazione, sulla reattività allo stress, sulla percezione dello sforzo, sul concetto di sé.

L’esercizio fisico porta ad un aumento del benessere psicologico, e quindi anche ad un miglioramento del tono dell’umore.

Per quanto riguarda gli effetti dell’esercizio sullo stress, si hanno da subito conseguenze rilevanti a breve termine:
- rilassamento
- distrazione
- miglioramento dell’umore

Ovviamente, non va sottovalutato neanche il tempo per riposarsi: dormire 6-8 ore ogni notte ci permette di ricaricarci di energia e di migliorare la qualità delle nostre giornate.

4. Salvaguardare il nostro benessere psicologico con le giuste attività

Salvaguardare il nostro benessere psicologico-300x180

Molti esperti affermano che esiste un "disturbo affettivo stagionale", chiamato "SAD" (SEASONAL AFFECTIVE DISORDER), che si identifica in una leggera forma di depressione che si evidenzia con alterazione patologica duratura del tono dell'umore.

Tale disturbo, è caratterizzato da fasi alterne di depressione ed eccitazione, di norma depressione in autunno-inverno ed eccitazione in primavera-estate.

Si tratta di una patologia dell'umore, che rientra tra le "sindromi meteoropatiche" (disturbi causati da cambiamenti del tempo atmosferico) ed è conosciuta anche col nome di "depressione invernale".

Il nome SAD è stato usato per la prima volta nel 1984 dal Dottor Norman E. Rosenthal, che aveva notato su se stesso una specie di atteggiamento triste, senza energie, svogliato, malinconico, pessimista, che non sapeva come giustificare.

La spiegazione oggi può sembrare banale, perché, in effetti, quello che il Dott. Rosenthal allora ipotizzò, era una cosa molto semplice: l'importanza della luce sul nostro umore.

La diffusione e la frequenza sono maggiori nei paesi che hanno inverni freddi e poco luminosi. Il manuale americano DSM IV (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) ha inserito il SAD tra i Disturbi dell'Umore, come una forma particolare di depressione ad andamento stagionale, che può presentare diversi sintomi:

  • stato d'animo e umore depressi
  • perdita di interesse per la vita
  • apatia (scarsa reazione agli stimoli esterni, calo delle emozioni e degli affetti)
  • abulia (mancanza di volontà, difficoltà a prendere decisioni e fare progetti)
  • inibizione del pensiero (il pensiero è rallentato e si concentra su temi cupi e tristi)
  • calo di interesse e piacere per le normali occupazioni
  • inappetenza (perdita dell'appetito)
  • diminuzione o aumento di peso non motivati da dieta
  • insonnia o sonnolenza tutto il giorno
  • stanchezza immotivata o mancanza di energie
  • diminuzione dell'interesse sessuale
  • difficoltà di concentrazione
  • irritabilità

 

Certamente, con i consigli elencati fino ad ora sarete in grado di incentivare il buonumore, ma molti professionisti consigliano anche di ritagliarsi del tempo per fare meditazione o yoga: attività rilassanti e rivitalizzanti.

5. Colorate il vostro inverno

Colorate il vostro inverno-300x180

Infine, anche se sembra banale, è utile ricordare che i colori hanno un ottimo effetto sull'umore e aiutano ad abbassare i livelli di stress, un fattore che spesso porta a malesseri e dà il via libera all'insorgenza di molti malanni.

Dall’inizio dei tempi, fino ad ora, i colori hanno rivestito ruoli molto importanti.

La Cromoterapia dunque non è come si potrebbe pensare un’invenzione moderna ma ha radici profonde nella storia della civiltà umana.

Già gli antichi Egizi, circa seimila anni fa utilizzavano diverse pratiche per impiegare il colore a scopo terapeutico, nei loro templi ad esempio, la luce del sole che entrava, veniva scomposta nei sette colori dell’iride in modo da consentire ad ogni suddito di immergersi nel colore che in quel momento era più indicato al suo stato di salute psico-fisico.

E dunque perché non ricorrere a dei rimedi naturali per riequilibrare la mente, il corpo e lo spirito? Riprendere l’uso del colore, a scopo terapeutico può essere un valido supporto per affrontare meglio le sfide della vita quotidiana.

A conferma di ciò, uno studio di alcuni scienziati impegnati in un campo relativamente nuovo: la psicologia del colore.

Tale studio, ha posto proprio in evidenza il colore e l’impatto che è in grado di esercitare sul nostro umore, sul nostro modo di pensare e addirittura sul nostro appetito!

Perciò, cercate di aggiungere dei dettagli di colore al vostro vestiario e di colorare anche i vostri piatti con un'ampia varietà di alimenti. Questo incentiverà molto il vostro buonumore e vi permetterà di superare l'inverno senza annoiarvi troppo!



Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!