Il colore blu: scopriamo tutte le sue “sfumature”

Il colore blu2-800x400
   
    

Il colore blu: scopriamo tutte le sue “sfumature” BEST5.IT 2018-12-10 15:30:49
User Rating: 4.7 (1 votes)

Lo studio dei colori si perde nell’antichità e attraverso letture e rituali simbolici affascinanti.

Ogni cultura e ogni religione ha scelto di utilizzare i colori per parlare degli dei della vita della morte e della rinascita.

Da sempre poi la scienza ne ha studiato i riflessi sul nostro cervello, sul sistema nervoso e anche sui nostri organi. Le nostre esperienze le emozioni ‘si colorano’ e diventano ricordi o provocano reazioni immediate in base al potenziale energetico delle tonalità che hanno evocato.

E se è cosi dunque, sarà sicuramente possibile riprodurre un’emozione, una reazione o uno stato d’animo richiamando alla mente quel colore o avvolgendosi concretamente in esso.

Il colore è il risultato dell’elaborazione eseguita dal cervello, dalla percezione sensoriale che i recettori della retina inviano a questo organo quando sono eccitati da una radiazione elettromagnetica: la luce.

Le differenti lunghezze d’onda vengono interpretate dal cervello come colori: vanno dal rosso, che possiede lunghezze d’onda maggiori e frequenze più basse, al violetto che possiede lunghezze d’onda minori e frequenze più alte. Ogni onda ha due caratteristiche principali: la lunghezza e la frequenza.

Il giallo, il blu e il magenta sono i colori primari e dalla loro mescolanza derivano tutte le altre tonalità. Ma ci sono alcune caratteristiche originali da approfondire perché ogni tinta è portatrice di significati simbolici e aspetti benefici che possiamo sfruttare quotidianamente.

Oggi approfondiremo il colore blu: le caratteristiche, la simbologia, il giro nella storia, gli effetti sull’organismo e tante altre cose molto interessanti… Buona lettura!

 

“Come colore il blu è un’energia e, tuttavia,  è per così dire massima purezza, un nulla eccitante. Nel suo aspetto è una contraddizione composta di eccitazione e di pace”. Goethe

LEGGI  Sei un malato immaginario?

1. LA SIMBOLOGIA

LE CARATTERISTICHE-300x180

  • Nel cielo le molecole di gas che compongono l'atmosfera ritraggono solo la luce blu perché possiede una lunghezza d'onda minore, mentre le altre molecole vengono riflesse.
    Nella rifrazione, nel passaggio attraverso l'atmosfera, la luce blu modifica la sua velocità di propagazione: è questo che permette la visione del cielo di questo colore.
    Le acque dei mari e laghi sono percepibili blu, o su questa tonalità, all'occhio umano perché nelle distese di acqua lo spettro della luce viene assorbito in modo differente dai liquidi: prima scompaiono le radiazioni più deboli come lunghezza d'onda, rosso, giallo, verde, mentre il blu è una delle ultime radiazioni a scomparire.
    Dato che la luce blu è quella con maggiore penetrazione è questa caratteristica che permette alle grandi distese di acqua di manifestarsi con questo colore.
    ‘Le associazioni più frequenti con il blu sono: blu - cielo e blu- mare." Probabilmente per questo motivo, in origine, gli uomini del cielo (aviatori, hostess, stewards) e del mare (marinai) portavano divise di questo colore.

 

  • Nella sua correlazione con il mare il colore blu rappresenta anche il colore del legame con la madre, un legame madre - mare che rappresenta un incontro con il nutrimento liquido, la capacità di avvolgere, di proteggere, di sostenere e accogliere.
    Il blu delle acque può anche rappresentare una fusione con il nutrimento e il femminile che nutre in un abbandono totale e fiducioso alla protezione della Madre.
    “Luscher, sostiene che al blu corrisponde la staticità, l’introversione, il moto centripeto e il femminile mentre al rosso corrispondono le caratteristiche dell’azione, estroversione, moto centrifugo e del maschile.”

 

  • Nella rappresentazione collettiva vi è l'immagine del femminile con il manto blu azzurro: l'immagine di Maria madre di Gesù o Santissima Madre di Dio, è rappresentata in molte opere con manto azzurro o con una veste bianca circondata da uno sfondo azzurro, blu punteggiato di stelle.
    Il mantello della Madonna nei dipinti viene spesso raffigurato in una gradazione particolare di blu detto "blu madonna".
    E nell'antichità, proprio questo colore veniva creato triturando pietre preziose, i lapislazzuli, ed era considerato una sostanza pregiata tanto da essere utilizzata con parsimonia soprattutto nelle figure con caratteristiche di sacralità e spiritualità.
    Anche nelle immagini femminili dei Tarocchi il blu è ampiamente rappresentato, ne sono manifestazione l'immagine della Papessa, dell'Imperatrice, della Giustizia, della Forza e della Temperanza: tutte queste donne sono rappresentate con un vestito o un manto blu.
    La Temperanza è vestita con un abito blu e rosso travasa da una brocca a un'altra dell'acqua azzurra.
    Un altro femminile rappresentativo che si manifesta con il colore blu è la "fata turchina" della favola di Pinocchio: i suoi capelli e il vestito sono turchini e lei accompagna Il burattino di legno nel suo viaggio di trasformazione verso la manifestazione di Sé.

 

  • Nelle rappresentazioni maschili il blu può manifestarsi in diverse forme come la figura del principe azzurro. Questo prototipo nasce verso il 1200, è un cavaliere leale, valoroso e giusto che salva, è il maschile che protegge che difende dalle ingiustizie.
    Il principe azzurro è l'evoluzione storica di cavalieri rossi, neri, bianchi e verdi, ognuno di loro con differenti compiti e manifestazioni.
    C'è l'immagine di Barbablù, dove il blu è rappresentativo della disperazione profonda dell'anima, la paura di annegare nell'abisso (peur bleu - paura blu).
    Il blu caratterizza il protagonista ma anche le belle mogli che lo scelgono e la loro espressione blu è a causa della paura provata alla scoperta dei segreti.

 

  • L'associazione del blu con il cielo, la notte, l’infinito, la divinità e i poteri ultraterreni è antica come il mondo e diffusa in moltissime popolazioni.
    La dea Nut madre del cielo e della rinascita è spesso raffigurata con corpo e ali blu, essa genera quattro figli, Iside, Osiride, Seth e Nefti e ha il compito di curare gli affanni e la stanchezza degli uomini.
    La sua pelle è blu perché simboleggia la vita e la rinascita, le sue ali rappresentano la protezione lungo il viatico della morte e le stelle che ricoprono il suo corpo rappresentano l'immagine del cielo. 
    La dea Nut maternamente accoglie il defunto con "alato abbraccio e lo tiene eternamente a sé, negli spazi infiniti del cielo, nella quiete infinita dell'eternità". Il blu è qui rappresentativo di sostegno e accompagnamento verso i passaggi più impegnativi e profondi dell'esistenza.

 

  • La rappresentazione del blu profondo, quasi viola, ci avvicina al mondo del magico, dell’occulto e della magia. I maghi sono spesso vestiti con accessori blu, come Mago Merlino che veste un manto blu drappeggiato di stelle come se questo cielo stellato fosse la rappresentazione della divinità che sovrasta.
    Un esempio architettonico del cielo stellato dove il divino si manifesta è la rappresentazione del Mausoleo di Galla Placida a Ravenna dove il mosaico blu reale è costellato da novecento stelle d'oro.
    È il blu come luogo dove dimora il divino e si accede alla sacralità e alla dimensione celeste.
    Il blu getta il ponte tra il divino e l'umano, tra la terra e il cielo e in alcune culture come quella Indiana, dell'estremo Oriente e quella Egizia, viene utilizzato come protettivo ed evocativo di potenze benevoli, quasi un condensatore di potenza celeste.

 

  • La tonalità emotiva di questo colore è la calma, il benessere e la quiete, la ricerca di questo stato porta le persone ο i gruppi a riunirsi, collocarsi in luoghi dove questi stati possono essere evocati o manifesti: le moschee, i templi, le corti dei monasteri.
    Tutti luoghi dove il silenzio, la sacralità, i momenti di interiorizzazione possono portare gli individui all'incontro con la pace e con l'interiorizzazione, all'incontro con la divinità interiore e esteriore.
    Questa serenità, armonia e appagamento può essere vissuta anche sulle vette, dopo un'arrampicata o una scalata, dove nelle altitudini, nell'incontro con il blu del cielo, il silenzio e la sacralità del luogo, l'individuo può incontrare le parti più profonde di sé e specchiarsi nella sua coscienza.

 

  • Il blu può evocare sensazioni di tenerezza e vissuti di morbidezza, è il colore preferito per i velluti e le sete, per tessuti che avvolgono e proteggono in modo tenero e delicato.
    Il blu e l'azzurro sono i colori preferiti da molti europei e queste tinte sono molto utilizzate nelle campagne di marketing e pubblicitarie.
    Il blu è presente sule confezioni di molti prodotti, dai cioccolatini ai sonniferi, dai fazzoletti alla crema per mani.
    È utilizzato per incrementare le vendite; sembra, infatti, vi sia una connessione tra sapore dolce e colore blu "carta da zucchero" che sui pacchetti di zucchero significa dolcezza.
    E' un colore utilizzato anche per le confezioni di latte e di pasta quasi a sottolineare la sensazione di casa, di dolcezza, materno e di famiglia.

 

  • Il blu rappresenta anche un ideale, una ricerca di appartenenza a un gruppo e a un "tutto più ampio" che spinge a comportamenti di coesione sia verso i piccoli gruppi sia verso il collettivo.
    È un colore di unione tra cielo e terra, ma anche di protezione, cura e sostegno della Madre Terra che dal primo astronauta in orbita nel 1961, Jurj Gagariafu vista circondata da un alone blu e che, proprio per questo motivo, ora, viene spesso citata con il nome di "Pianeta Azzurro".

 

  • Il blu esprime ideali di unione politica e di protezione
    • Bandiera dell’Europa: “Sullo sfondo blu del cielo, una corona di dodici stelle dorate rappresenta l’unione dei popoli europei. Il numero delle stelle, invariabile, è simbolo di perfezione e unità.”
    • Caschi Blu: la denominazione proviene dal colore dell’elmetto con cui vengono comunemente designate le forze armate dell’ONU. Tali forze sono composte da militari messi a disposizione dai paesi membri, ma operanti sotto le insegne dell’ONU.
    I caschi blu possono avere compiti di semplice osservazione e controllo, oppure essere incaricati di attuare “ogni azione che sia necessaria per mantenere o ristabilire la pace e la sicurezza internazionale”.

 

Il colore blu4-800x400

2. IL GIRO DEL MONDO NELLA STORIA E GLI EFFETTI SULL'ORGANISMO

LA SIMBOLOGIA-300x180

  • IL GIRO DEL MONDO NELLA STORIA
    Colore molto utilizzato presso gli Egizi, la dea Nut, che costituiva con il suo corpo la volta celeste, veniva rappresentata in blu cobalto punteggiata di oro. Anche Amon Ra dio del sole e dell’aria veniva rappresentato con le carni di colore blu azzurro perché governava il cielo regnando sugli uomini.
    Gli Egizi utilizzavano molto questo colore, portavano barbe e parrucche blu e molti sarcofagi erano all'interno dipinti di blu, considerato un colore divino.
    ■ Nel Messico precolombiano il dio solare Huitzilopochtli aveva le carni blu ma erano blu anche lo scettro, lo scudo e le frecce.
    ■ Nell’antica Grecia il blu è stato un colore poco considerato, veniva preferito al nero, rosso e ocra nella cultura del quotidiano. Per i Greci il trono blu di Zeus doveva essere di zaffiro blu.
    ■ I Sumeri dipingevano di blu gli occhi dei loro dei e idoli, mentre i Babilonesi scolpivano nel lapislazzulo le statuette del dio Marduk, divinità collegata all’acqua, al giudizio e alla magia.
    ■ In Cina il tempio del cielo, chiamato anche Tempio del Paradiso, ha il tetto ricoperto di tegole smaltate di blu, è stato costruito per l’Imperatore considerato figlio del cielo.
    ■ Per gli Aztechi e Maya il blu-verde era il colore del serpente piumato, Dio della stella del mattino, che governava le nuvole e le piogge fertilizzanti.
    ■ Per gli antichi Romani questo colore rappresentava il colore dei Barbari celti e dei germani, era perciò scarsamente utilizzato.
    ■ Nel 500 il blu e l'oro entrano nell'abbigliamento e negli stemmi dei Cavalieri Europei, colori che servivano sempre più a rappresentare il rango, la dignità, l’alta investitura affidata loro dal sovrano.
    ■ Dal 1100 in Europa il blu viene utilizzato più ampiamente nelle pitture per ritrarre il manto della vergine. In passato il drappo era stato dipinto di bianco, bruno o violetta, poi prende la tonalità di un blu chiaro e luminoso e si concretizza come simbolo di purezza e misericordia.
    Il blu come tinta cromatica acquistò significato in Europa, verso il 1200, quando le materie di base per la tintura e coloritura delle stoffe non erano più un bene raro e difficile da reperire.
    Prima della sintesi chimica dei colori, per ottenere una tinta blu per pittura, era necessario mescolare olio di lino e polvere di lapislazzulo.
    Questo procedimento rendeva il blu il colore più costoso in assoluto tra la gamma dei colori ad olio ed era quindi usato con molta parsimonia (al contrario di colori come il marrone in cui bastava mescolare olio e terra).
    Per la tintura dei tessuti si utilizzavano invece due arbusti: l’Indigofera diffusa in India, America e Africa e l’Isatis tinctoria presente nell’Europa del Nord.
    ■ Tra il 1230 e il 1250 il blu viene utilizzato nella costruzione delle vetrate delle cattedrali gotiche. E Iniziarono a vestirsi di blu Luigi IX, re di Francia ed Enrico III di Inghilterra.
    ■ Nel 1700 Newton con i suoi studi sulla luce e colore attribuisce al blu una posizione fondamentale, definendolo uno dei colori primari o fondamentali.
    ■ La produzione industriale del colore blu viene messa a punto in Germania alla fine del 1800, con la produzione dell’indaco artificiale. Inizia così la storia dell’abbigliamento con ampia diffusione del colore blu a partire dai blue jeans.
    ■ Nel Romanticismo, al termine del XVII, viene data particolare enfasi e importanza al colore blu.

 

  • GLI EFFETTI SULL'ORGANISMO
    ■ È sedativo sul sistema nervoso, rinfrescante e rilassante, riduce la frequenza cardiaca e quella respiratoria, ma anche la pressione sanguigna.
    ■ Può essere utilizzato per la sua azione antinfiammatoria, antisettica e analgesica e ogni volta che l'eccesso di yang (azione, calore, movimento) si manifesta nel corpo.
    ■ Rilassa la mente e la seda, permette di contattare la quiete e l'appagamento. È molto utile in caso di insonnia e agitazione.
    ■ Sul fisico viene utilizzato in tutti i casi in cui ci sono processi infettivi, febbre e dolori acuti.
    ■ Agisce sugli spasmi della muscolatura liscia e striata, sia degli arti sia della muscolatura pelvica, anche nei casi di dismenorrea.
    ■ Può disinfiammare aree di pesantezza vascolare come le gambe appesantite da varici e sostiene verso la regolarizzazione, nella sua tonalità al verde, la circolazione arteriosa.
    ■ è particolarmente indicato in caso di gonfiori e di infiammazioni ai denti e alle articolazioni.
    ■ Energicamente viene applicato o irradiato sull'area del V chakra, o area della gola, per stimolare la ghiandola correlata, tiroide e paratiroide, e sostenere l'individuo nel suo processo di autorizzazione nel diritto di esprimere la propria voce nel mondo.
    ATTENZIONE - È sconsigliato a tutte le persone che soffrono di depressione e manifestano note eccessive di buio interiore e ai soggetti che soffrono di ipotensione.

 

Il colore blu3-800x400

3. CROMOTERAPIA E QUANDO SIAMO ATTRATTI DAL BLU

CROMOTERAPIA-300x180

  • CROMOTERAPIA
    Il colore BLU è in sinergia con il meridiano di Polmone bilateralmente e con tutta l'area corporea compresa tra il cuore, i polmoni nella parte superiore, la mascella, la mandibola e l'area degli occhi.
    L'applicazione del colore blu, con pratica di cromoterapia sul meridiano di Polmone, è un'importante pratica preventiva e di benessere: aiuta in caso di disturbi respiratori, nelle problematiche stagionali, sostiene in tutte le situazioni in cui la tristezza e la malinconia possono incidere sulla qualità della vita.
    L'applicazione del colore viene effettuata sul percorso del meridiano sul braccio nella direzione dal torace verso il dito pollice.
    L’applicazione cromoterapica:
    Questa applicazione viene effettuata con una penna di cromopuntura in cui viene inserito il colore indicato:
    • percorrere il meridiano di POLMONE, dal punto 1 al punto 11, con il colore BLU bilateralmente, tempo di applicazione 1 minuto per lato.
    • percorrere il meridiano di POLMONE, dal punto 1 al punto 11, con il colore ARANCIONE bilateralmente, tempo di applicazione 1 minuto per lato. L’applicazione in questa seconda parte utilizza il colore complementare del blu: l’arancione.
    Applicazione cromoterapica di BLU sui punti del capo:
    Combinazione indicata per persone irrequiete che soffrono di:
    • emicrania dovuta a tensione;
    • mente piena di pensieri con rimbombo nel capo;
    • disturbi del sonno;
    • difficoltà al rilassamento.
    Titolo3a

 

  • QUANDO SIAMO ATTRATTI DAL BLU
    • Necessità di pace interiore e esteriore;
    • Desiderio di portare nel proprio mondo interiore lo “sguardo” e la rielaborazione del quotidiano;
    • Ricerca di nutrimento e accudimento;
    • Bisogno di difesa e protezione;
    • Necessità di calma, benessere, quiete, anche della mente;
    • Incontro con il mistero e le leggi della magia;
    • Percezione di ideali di unione politica, coesione e appartenen­za al gruppo.
  • QUANDO ABBIAMO AVVERSITÀ VERSO IL BLU
    • Stato di malinconia e “ blues”;
    • Protondo buio dell’anima;
    • Stati di paura e tremori interiori;
    • Stati di rigidità e inflessibilità;
    • Pensieri rigidi o ambiente rigido in cui si vive nel quotidiano;
    • Difficoltà di comunicazione, situazioni in cui non è possibile dire o conoscere la verità.

 

Il colore blu1-800x400

4. LE CARATTERISTICHE E STARE NEL BLU

IL GIRO DEL MONDO NELLA STORIA-300x180

  • LE CARATTERISTICHE
    Il blu è uno dei colori dello spettro elettromagnetico visibili dall’uomo, si colloca tra il verde e il viola. Possiede lunghezza d’onda di 450 - 475 mn e 631 - 688 THz.
    È uno dei colori primari e produce:
    viola - Ottenuto dall'unione di blu e rosso;
    verde - Ottenuto dall’unione di blu e giallo.
    È presente anche in alcuni colori terziari:
    turchese - Composto da due parti di blu e una di giallo;
    oliva - Composto da due parti di giallo e una di blu;
    blu reale - Composto da due parti di blu e una di rosso.
    Il colore complementare del blu è l'arancione.

 

  • STARE NEL BLU
    Vi presentiamo alcune strategie per entrare in sintonia con il colore blu, per entrare nell'oncia di risonanza e evocare all'interno e all'esterno di sé la vibrazione del colore.
    ■ Utilizzare vestiti di colore blu possibilmente di seta o di velluto. Se non è possibile, indossate uno scialle di lana morbido di questo colore, avvolgendo le spalle e il busto, oppure mettete al collo un fazzoletto di queste tinte.
    ■ Utilizzare accessori, borse, bracciali, collane o oggetti di uso quotidiano come per esempio la borsa porta PC. Meglio scegliere forme irregolari, possibilmente senza punte e senza pendagli.
    ■ Adornare l'ambiente in cui vivete con mazzi o composizioni di fiori in cui prevale il blu: clematis, plumbago, rododentro, iris, campanelle, genziana, ranuncolo.
    ■ Assumere acqua cromatizzata con il colore blu. Mettete acqua naturale in una brocca di vetro e infilatela in un sacchetto di cotone blu o avvolgerla in un panno di seta o cotone blu, esponete l'acqua all'esterno ai raggi del sole e della luna per 24 ore. Bevete questa acqua cromatizzata nei giorni successivi: 3 bicchieri al giorno.
    ■ Assumere alimenti di colore blu e viola: cavolfiore, melanzane, mirtilli, more di rovo e di gelso, susine, uva nera, fagioli neri. La componente attiva dei cibi di colore blu è l'antiocianina, preziosa per la capacità di irrobustire e rendere elastici i capillari migliorando la circolazione superficiale, e i polifenoli, sostanze antiossidanti che riducono il rischio di malattie cardiovascolari e di alcuni tipi di cancro, mantengono in salute il tratto urinario e migliorano la memoria.
    ■ I colori blu e indaco purificano l'organismo e sono un importante aiuto per la circolazione sanguigna.
    ■ Sarebbe di beneficio programmare durante le vacanze una passeggiata nei campi fioriti di lavanda, oppure più semplicemente ogni volta che si presenta l'occasione raccogliere fiori di campo con tonalità blu, turchese e viola.
    ■ Adornare l'ambiente con note di colore come blu con tende o copridivani, ma ancora più significativo è inserire piccole fontane o acquari dove l'acqua riflette e si possa così manifestare in una parte della casa. Se non è possibile inserire un acquario mettete un piccolo specchio.
    ■ Dipingere di azzurro il soffitto o la parete della finestra della camera da letto. Tenere accesa una debole luce blu durante la notte, utilizzare lenzuola azzurre o blu, ogni volta che ne sentite la necessità.
    ■ Dedicare tempo alla cura personale che preveda massaggi e percorsi acquatici di benessere.
    ■ Contemplate il cielo o il mare comodamente distesi su un divano o su una sdraio, oppure sdraiati immersi nel verde di un prato di montagna.
    ■ Regalarsi passeggiate tranquille in montagna per incontrare l'infinità e la quiete del cielo e dei grandi spazi.

 

Il colore blu5-800x400

5. LA CURIOSITÀ

LA CURIOSITA-300x180

• La parola blu è un adattamento del termine francese bleu.

• È un termine per definire la musica blues: è la descrizione della condizione emozionale dei neri deportati in America, dei loro sentimenti di nostalgia, di tristezza, sentimenti stemperati nella musica, triste e malinconica, che evoca sogni di libertà.

• Avere il blues significa entrare in questa condizione malinconica, di interiorizzazione profonda con sensazioni di tristezza e languidità.

• Avere una “fifa blu” è un modo di dire per raccontare che il volto, a causa della paura, diviene così pallido da assumere una coloritura bluastra, come per chi è stato esposto a freddo intenso.

• Il termine “sangue blu” veniva utilizzato nel passato per indicare nobili e soggetti con la pelle pallida, in cui potevano essere evidenti le vene superficiali che contrastavano con i contadini e i servi del popolo che possedevano sempre un colore brunato, da esposizione al sole, in seguito al contatto prolungato con la natura e con la terra. Il sangue blu indicava perciò il sangue nobile, coloro che per la loro posizione erano designati dall’alto o dal re alla loro posizione.

• Nelle tavole di medicina l’apparato cardiovascolare nel percorso riferito alle vene viene rappresentato in blu con la contrapposta rappresentazione rossa della circolazione arteriosa.

• In greco cyanos (ciano) è il colore di chi è cianotico, la cianosi è la colorazione bluastra della cute e delle mucose a causa della mancanza di ossigeno nel sangue.

• In Oriente il colore blu è considerato protettivo contro malattie e malocchio. Ancora oggi viene venduto in molti mercati l’occhio di Allah. L’ amuleto è una pietra di vetro color azzurro con al centro due cerchi concentri di color bianco e nero che raffigurano un occhio umano da qui il nome di occhio di Allah. Il talismano secondo la tradizione popolare turca serve a proteggere il possessore dal malocchio, ma anche dagli influssi negativi. Quando una pietra si rompe è di buon auspicio, significa che l’amuleto ha compiuto il suo lavoro proteggendo la persona dal malocchio.

• In politica il blu è utilizzato, nella maggioranza dei paesi per rappresentare partiti conservatori.

• Blu è un formaggio con le muffe di produzione francese.

 

Il colore blu6-800x400




Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici su Facebook
Hai qualche idea per un articolo su BEST5? Vai alla pagina dei suggerimenti e libera la tua fantasia!